in , ,

Scoperta la Natività più antica del mondo: ha 5mila anni

A pochi giorni dal Natale viene resa nota la scoperta di quella che sarebbe la Natività più antica del mondo. L’incredibile ritrovamento è stato fatto nel Sahara e si tratta di una pittura rupestre che ritrae, proprio come siamo abituati a vedere, un bambino in mezzo ai due genitori con due animali nei paraggi.

La magia del Natale sembra aver rapito anche la scienza: a pochi giorni dal 25 dicembre, proprio mentre nelle nostre case brillano le luci degli abeti e dei presepi, è stato annunciato il ritrovamento di quella che sarebbe la Natività più antica del mondo. La scoperta è stata fatta dal direttore del Museo di Scienze Planetarie di Prato, Marco Morelli: il geologo era infatti nelle zone del Sahara per una spedizione che aveva come obiettivo l’esplorazione di alcuni siti archeologici tra la valle del Nilo e il Gilf el-Kebir.

=> NATIONAL GEOGRAPHIC: LE FOTO PIÙ’ BELLE DEL 2016

In particolare, quella che viene ora considerata la Natività più antica del mondo – datata 5mila anni fa, circa – è stata ritrovata in una grotta ribattezzata la “Grotta dei Genitori”: il disegno – creato con l’ocra rosso sul soffitto dell’antro – ritrae due persone adulte di fianco ad un bambino e, non troppo distante da loro, due animali. ”Sono stato sorpreso dall’incredibile somiglianza con la Natività cristiana’‘ ha raccontato Morelli all’ANSA ”E’ probabile che rappresenti una raffigurazione ‘classica’, per quel periodo, della nascita di un bimbo e della formazione di un nucleo familiare, oppure di rituali di auspicio per la nascita di un figlio”.

Foto: © Copyright ANSA

arrestato fiancheggiatore di anis amri

Anis Amri morto: come è arrivato a Milano? Ipotesi allucinante che indica il fallimento (di tutti)

First class in aereo

Malta: dirottato aereo con 118 persone a bordo