in

Addio a Scott, è morto il cane eroe dei soccorsi ad Amatrice

Addio a Scott, uno dei cani eroe dei soccorsi ad Amatrice. Il golden retriver aveva 13 anni e aveva iniziato il suo addestramento quando aveva solo 90 giorni. Infaticabile, quanto acuto, Scott aveva aiutato i soccorritori a recuperare i superstiti sotto le macerie dopo il violento terremoto del 24 agosto 2016. Un vero campione di generosità a quattro zampe.

Addio a Scott, è morto il cane eroe dei soccorsi ad Amatrice

Si è spento ieri mattina, 5 giugno 2019, Scott il cane del coordinamento di Savona dei volontari del Soccorso cinofilo ligure. È morto tra le braccia del suo istruttore, Giovanni Bozzano. Nel 2009 aveva ottenuto il brevetto da soccorritore, un riconoscimento meritato per Scott che sin da cucciolo era stato addestrato per aiutare gli altri, per portare speranza, per essere una guida per gli angeli del soccorso, i vigili del fuoco, i primi ad arrivare e gli ultimi ad andare via. Nel 2016 l’esperienza del terremoto ad Amatrice. Quel tremendo sisma era il primo difficile banco di prova per Scott, che non aveva mai partecipato ad un’impresa tanto complessa. E Scott aveva avuto paura, perché il timore appartiene agli uomini quanto agli animali e forse solo al pari dell’amore rende simili i primi e i secondi. Come ha riportato “FanPage” il suo addestratore aveva dovuto convincerlo con un manicotto con cui giocava spesso, per farlo salire sul mezzo del Centro mobile di coordinamento: Il manicotto era il suo gioco preferitoma ad Amatrice non c’è stato tempo per giocare!». 

Scavò tra le macerie di Amatrice: morto a 13 anni il cane Scott

Scott ha permesso che i soccorritori recuperassero una coppia sepolta sotto le macerie: con acume aveva capito che sotto quel che rimaneva di una casa c’era gente viva, moglie e marito intrappolati. «Abbiamo lavorato ininterrottamente dalle 7.30 del mattino fino alle 7 di sera. I cani sono instancabili perché li abituiamo ad aumentare gradatamente la loro resistenza, ma in ogni caso manteniamo il cane in ricerca soltanto un determinato numero di minuti per evitare di stressarlo. Scott è sempre rimasto al mio fianco. Aveva capito che la situazione era delicata. Ad Amatrice eravamo impegnati in diversi sopralluoghi nella zona rossa. Non so dire di preciso quante persone abbia salvato Scott, ma posso dire che ha segnalato la presenza di diverse persone che sotto le macerie chiedevano aiuto!», ha spiegato Giovanni Bozzano, che ricordando il suo amato Scott ha poi detto: «Cumpà. Compagno, amico e confidente. Sono sicuro che lassù sta scondinzolando felice!». Da due anni Scott era in pensione, dopo una vita al servizio degli altri, una gloriosa esistenza da eroe.

leggi anche l’articolo —> Germania invasa dalle processionarie, infestazione pericolosa: chiuse scuole, ristoranti e strade

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Germania invasa dalle processionarie, infestazione pericolosa: chiuse scuole, ristoranti e strade

Terremoto in California, nuova forte scossa magnitudo 7.1: panico e feriti