in ,

Scuola: la sveglia presto incide sul rendimento scolastico, ecco cosa dicono gli esperti USA

La scuola inizia troppo presto è gli orari di inizio delle lezioni dovrebbero essere posticipati alle 10 questo è ciò che suggeriscono gli esperti USA del Centers for Disease Control and Prevention, l’organismo di controllo sulla sanità pubblica negli Stati Uniti. La sveglia presto e il sonno non sufficiente a cui spesso i ragazzi sono soggetti inciderebbe sul rendimento scolastico, potrebbe causare l’insorgenza di abitudini non corrette come l’abuso di sostanze, alcol e fumo, ma anche l’aumento di peso, dovuto alla scarsa attività fisica, e sintomi depressivi sono altre conseguenze.

I ricercatori del CDC sono arrivati a questa conclusione analizzando le abitudini di riposo di bambini e ragazzi di 39.700 scuole medie e licei pubblici negli Stati Uniti, dallo studio condotto è emerso come l’orario di inizio lezioni non è idoneo ai ritmi biologici dei ragazzi. Per migliorare la salute, la qualità di vita e il rendimento scolastico gli esperti propongono di posticipare gli orari delle lezioni in modo che i ragazzi possano riposare dalle 8,5-9,5 ore a notte.

Iniziando alle 10 i problemi legati all’insufficienza di sonno potrebbero essere evitati, inoltre, sottolineano come nelle prime ore della giornata sarebbe meglio svolgere attività di educazione motoria. Un ruolo importante dev’essere svolto dai genitori che devono fissare degli orari regolari nell’andare a letto e fare in modo di bandire la tecnologia dalle camere di bambini e ragazzi per fare in modo che possano dormire le ore necessarie per tutelare la loro salute.

Photo credit: racorn/shutterstock

Vittorio Casamonica, funerali: le reazioni dei partiti politici

Verona Roma

Verona-Roma orario, diretta TV e streaming gratis Serie A 2015-2016