in ,

Scuola: matematica e inglese le materie più difficili, nascono iniziative per affrontarle

Le statistiche dimostrano che per i nostri studenti ci sono materie scolastiche considerate terribilmente ostiche. Le difficoltà maggiori affrontate sui banchi di scuola sono in inglese e in matematica, materie fondamentali per il futuro perché più di altre potrebbero dare la possibilità di un lavoro soddisfacente e ben retribuito. L’inglese offre la possibilità di poter lavorare all’estero con successo e gratificazioni economiche, mentre una laurea in matematica, più di altre, dà garanzie di trovare un lavoro. In Inghilterra il governo ombra labourista ha proposto di erogare assegni di disoccupazione solo a chi, anche straniero, si fosse rimesso sui libri per aumentare le proprie conoscenze in matematica, inglese e informatica.

studenti in difficoltà in matematica e inglese

 

L’importanza delle due materie è tale che anche in Italia cresce la sensibilità di investire in queste discipline. Ad esempio Luxottica, azienda italiana che produce e commercializza occhiali, ha finanziato in dieci scuole superiori tra le province di Feltre e Belluno, dove per lo più vivono i suoi dipendenti, progetti scolastici diretti a sperimentare un approccio globale e tempestivo verso l’inglese e la matematica. In tempi di calo dei finanziamenti statali, l’iniziativa è stata considerata una manna dal cielo. Grazie a questi progetti i ragazzi sono stati divisi in due gruppi a secondo della carenza in modo da ottenere un intervento più mirato e il recupero è partito tempestivamente, già alla fine del quadrimestre.

Mentre al liceo Giustina Reiner di Belluno si è sperimentato, dallo scorso settembre, la “peer education” in matematica. É un metodo in base al quale gli studenti più bravi con i numeri e la equazioni hanno aiutato i compagni più carenti. I ragazzi hanno lavorato a coppie fuori dall’orario scolastico sotto il monitoraggio dei docenti, i quali hanno constato che l’obiettivo di abbattere il pregiudizio verso la matematica è stato raggiunto. I ragazzi si sono confrontati con le difficoltà della disciplina anziché scoraggiarsi.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Anticipazioni Il segreto, venerdì 11 luglio: Tristan e Raimundo trovano il cadavere di una donna

social-network vademecim del Garante della Privacy

Social network: ecco il vademecum del Garante per passare un’estate sicura