in ,

Scuole aperte d’estate: ecco tutte le novità sul progetto del Ministro Stefania Giannini

Le scuole aperte d’estate potrebbero sembrare un incubo per gli studenti, ma il progetto del Ministro Stefania Giannini ha un obiettivo ben più alto. Il senso del provvedimento ha come scopo quello di creare “un centro che si apre agli studenti e alle loro famiglie, per essere abitata dai ragazzi e dai genitori oltre i tempi canonici della didattica – spiega il MinistroCome misura di contrasto alla dispersione, ma anche come risposta tempestiva e concreta ai fenomeni di disagio sociale che caratterizzano alcune aree del Paese“. Luglio come Ottobre per i ragazzi italiani che potranno, se vorranno, riconsiderare la scuola come possibilità didattica, ma soprattutto ricreativa.

Il progetto “La Scuola al centro” nasce dalla visione di ricreare un senso di armonia e di partecipazione nelle periferie italiane, luoghi spesso alla mercé del disagio giovanile e della dispersione. Intanto per tranquillizzare gli studenti, il Ministro ha tenuto a precisare che l’idea è ben lontana da costringere i ragazzi allo studio di matematica e fisica, ma “pensiamo allo sport, a scuole di musica, teatro. Ma anche vari laboratori artistici. Tutto quello che potrebbe interessare i ragazzi, farli divertire e toglierli dalla strada“.

Il Ministero dell’Istruzione ha stanziato 10 milioni di Euro per il progetto che coinvolgerà quattro città: Napoli, Roma, Palermo, Milano. Ma l’idea guarda lontano, già da Settembre, con un altro finanziamento, si tenterà di estendere il progetto in tutta Italia. Il decreto prevede aperture straordinarie delle scuole e iniziative già dal primo Luglio. Saranno circa 700 le istituzioni coinvolte ed ognuna avrà un budget di 15.000 euro da spendere.

Calciomercato Juventus News

Calciomercato Roma news entrate e uscite: Szczesny verso la conferma, Pjanic non si sa

vaccini virus porro red ronnie

Red Ronnie, Virus e la bufera sui vaccini: quando vi si rompe la macchina la portate dal pescivendolo?