in ,

“Se Dio esiste”, Parigi dopo le stragi raccontato in fumetto firmato da Joann Sfar

Si intitola “Se Dio esiste” il fumetto di Joann Sfar che racconta della Parigi dopo le stragi: da Charlie Hebdo al Bataclan, disegni e pensieri per dare risposta ai tanti dubbi che tutti ci poniamo.

“Sto attraversando una crisi in cui tutto mi riporta alla fede. Mio padre è morto. Io mi sono separato. I miei amici di Charlie Hebdo si sono fatti ammazzare. Mi sento disorientato tanto quanto il mio Paese e tento di ritrovare, in mancanza di Dio, almeno la mia buona stella.Per questo ho ripreso in mano i miei taccuini, per trovare qualche risposta alle domande che tutti ci poniamo” scrive l’autore del fumetto “Se Dio esiste”: una raccolta di disegni corredati da frasi e pensieri che vorrebbero essere una risposta alle tante domande che nascono in noi alla vista di stragi come quelle avvenute a Parigi.

Joann Sfar non è un neofita del mondo del fumetto: nel 2002 aveva pubblicato i “Carnets”, veri e proprio quaderni a fumetti in cui racconta la sua vita, la famiglia, sentimenti ed emozioni. In questo nuovo lavoro, nonostante le tante domande e i tanti dubbi che si pone, mette nero su bianco la sua forse unica certezza: “Se Dio esiste, non uccide per un disegno”.

(Foto: Facebook, alcuni schizzi di Joann Sfar)

Rita Dalla Chiesa sindaco di Roma

Isola dei Famosi 2016, Rita Dalla Chiesa: “Ho già scelto”

torino film festival gianni rondolino morto

Torino Film Festival, è morto Gianni Rondolino: fondatore della manifestazione e papà del “Rondolone”