in ,

Selfie con i morti: Daniela Poggiali radiata dall’albo degli infermieri

Selfie con pazienti morti o in fin di vita: Daniela Pggiali è stata radiata dall’Albo degli Infermieri professionisti. Dalle 22 di ieri sera, 17 ottobre, la donna non è più infermiera. Convocata alle 20 davanti al consiglio direttivo dell’Ipasvi, l’albo di categoria, tutelato dagli avvocati Valentina Fussi e Mauro Brighi, ha appreso del severo provvedimento preso nei suoi riguardi.

Morti sospette in ospedale, Daniela Poggiali assolta e scarcerata: il suo sfogo (VIDEO)

Accusata di avere “screditato l’intera categoria” posando in foto inquietanti e bizzarre, dove sorrideva felice e ironica acconto a pazienti deceduti o in fin di vita. Una leggerezza costata cara a Daniela Poggiali, e che prescinde dal processo per morti sospette in corsia all’ospedale di Lugo di Ravenna dove prestava servizio, e che l’hanno vista prima condannata all’ergastolo poi assolta in appello “perché il fatto non sussiste”, rimessa in libertà dopo quasi tre anni di reclusione.

Daniela Poggiali foto shock

Nei suoi confronti il Collegio Ipasvi di Ravenna ha comminato il massimo della pena: la radiazione dall’Albo degli infermieri. Decisione severissima che arriva dopo l’assoluzione dal reato di omicidio ai danni dell’anziana paziente, Rosa Calderoli, deceduta l’8 aprile del 2014 a poche ore dal ricovero all’ospedale ‘Umberto I’ di Lugo di Romagna).

>>> Leggi anche —> Daniela Poggiali assolta si difende in tv: ecco il perché delle foto con i pazienti morti <<<

La ex infermiera aveva di recente dichiarato di voler tornare ad esercitare la sua professione, giustificando così le foto scattate con i pazienti morti“Non sono dei selfie, come erroneamente è stato detto in questi anni. Si tratta di due scatti, due foto fatte da una mia ex collega. Foto fatte così … stavano scherzando. Un modo per stemperare la tensione allucinante che c’è in reparto, per esorcizzare la sofferenza e il dolore” con cui facendo il lavoro di infermiera ogni giorno si ha a che fare. “Quegli scatti sono brutti, immorali, sì. Mi sono scusata con i familiari di quei pazienti ma di più non posso fare […] Credo di aver già pagato abbastanza per quelle foto, anche più del dovuto. Adesso basta, che non se ne parli più”.

VERONICA PANARELLO RICORSO IN APPELLO

Loris Stival news, Veronica Panarello non avrà sconti di pena: il parere di Roberta Bruzzone

Dove vedere Benfica-Manchester United

Diretta Benfica – Manchester United dove vedere in televisione e streaming gratis Champions League