in ,

Seno a goccia, a pera e a coppa di champagne: non esiste la forma perfetta

Addio taglie di reggiseno. Sembra proprio che la tendenza del 2016, che ha riportato in auge dopo anni di push up il seno piccolo e free, non sia quella di guardare il volume del seno femminile bensì la sua forma; malgrado ogni seno sia unico nel suo genere, è possibile classificare le forme che esso ricorda in alcune categorie: ma qual è tra queste la forma perfetta? Quella più amata non solo dalle donne ma soprattutto dagli uomini? L’unico “giudizio” arriva dall’Osservatorio Nazionale sulla Chirurgia Estetica che ha spiegato che la misura ideale del seno sarebbe la terza ma ad ognuno il suo, e soprattutto quello che piace al fidanzato.

Mentre sulle passerelle e sui red carpet 2016 sfilano seni liberi, piccoli e tonici come vuole la moda di quest’anno, sono davvero moltissime le forme del seno femminile: tondo, a goccia, a pera, a coppa di champagne, a punta, piatto, “svuotato”, asimmetrico, divergente e molti altri. “Non esiste comunque niente di scientifico su questo tipo di classificazioni estetiche, che a volte hanno anzi del goliardico. Qualcuno ha tentato anche di correlare la forma della mammella con la personalità, con risultati niente affatto scientifici” ha spiegato il chirurgo senologo Giorgio Baratelli, presidente della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Como a IoDonna. Di scientifico c’è una sola divisione tra anatomia normale e anormale la quale racchiude i casi di seno asimmetrico, tuberoso e “svuotato”.

Quali le forme di seno “normale” più comuni? Certamente quella a coppa di champagne mostrata da Bar Rafaeli, quella a pera di Marylin Monroe, a bocciolo (di solito si tratta di una prima) di Miley Cyrus e a mela o tondo (come minimo una terza) di Kim Kardashian.

Credit Foto: Olena Yakobchuk / Shutterstock

anna moroni la prova del cuoco

Ricette dolci Anna Moroni a La prova del cuoco: bignè per celiaci

Cile Bolivia

Copa America 2016 calendario completo e orari italiani