in

Serena Dandini, vita privata e carriera della celebre conduttrice tv

Serena Dandini amata conduttrice italiana. Sangue blu nelle vene, origini inaspettate e un carisma che pochi hanno in tv. Ma cosa sapete davvero di lei? Andiamo a scoprire insieme cosa si nasconde nella vita privata e nella carriera di Serena Dandini.

Serena Dandini

La carriera di Serena Dandini

Serena Dandini è nata il 22 aprile 1954 a Roma. Il suo nome completo è Serena Dandini de Sylva,  figlia del conte Ferdinando Dandini de Sylva, avvocato discendente da un’antica famiglia dell’aristocrazia romana, e di Luigia Pacifici. È di origini nobili, ma si definisce “felicemente decaduta“. La conduttrice ha una sorella, Saveria Dandini de Sylva, presidente dell’Istituto Leonarda Vaccari. Ha anche un fratello, che porta il nome del papà, Ferdinando: è ingegnere aeronautico e docente universitario. Insomma una famiglia di grande spessore.

Serena a differenza di quello che si può pensare non si è mai laureata. A tre esami dal conseguimento della laurea lascia l’Università, la Sapienza di Roma. Decide così di seguire una delle sue grandi passioni: la musica. Serena è amica di Renato Zero e con lui frequenta il Piper Club a Roma. Qui avviene il suo esordio in radio. Il successo come autrice e conduttrice arriva con La TV delle ragazze (1988) che lancia molti volti nuovi della comicità: Angela Finocchiaro, Cinzia Leone, Francesca Reggiani, Sabina Guzzanti, Syusy Bladi, Iaia Forte, Tosca D’Aquino.

Ha condotto e continua ad appari in molti programmi importanti della televisione italiana. A Tunnel (1994) ospita l’esibizione dei Nirvana in quella che sarà anche l’ultima apparizione televisiva di Kurt Cobain, morto suicida un mese dopo. La conduttrice ricorderà lo sguardo della rockstar come quello di “un cucciolo braccato dal mondo”.

Serena Dandini

leggi anche: Vanessa Incontrada Instagram, la micro gonna scopre le cosce, il décolleté esplode: il selfie è hot (FOTO)

E nella vita privata?

Serena Dandini è stata sposata due volte. Dopo il naufragio dei suoi matrimoni, nel 1993, si è legata ad un nuovo compagno, il musicista Lele Marchitelli. Dei precedenti mariti non sappiamo nulla, se non che uno di loro le ha dato una figlia, Adele Tulli, nata nel 1982; la ragazza è conosciuta come regista del documentario 365 without 377 sulle battaglie del movimento LGBT in India per l’abolizione della sezione 377 del codice penale indiano.

Luisa Ranieri Instagram, sensuale e avvolgente in accappatoio: «Meraviglia di donna!»

Roma, sgombero di Primavalle: la foto simbolo del bambino che porta via i libri