in

Serena Enardu, Giovanni Conversano vuota il sacco: «Si professa una santa, ma chi la conosce…»

Non è riuscito a trattenere i pensieri Giovanni Conversano che, innanzi al falò di confronto tra l’ex fidanzata Serena Enardu e Pago, ha vuotato il sacco sulle sue considerazioni in merito alla bella sarda. Comprensibile d’altronde, dal momento che in molti si sono precipitati sui social per riversare giudizi e opinioni sull’esperienza della Enardu a Temptation Island Vip. Non è uscita bene, Serena, ma Giovanni questo sembrava già saperlo. «Non l’ho ritrovata diversa da come l’avevo conosciuta. – ha confessato Conversano raggiunto da Fanpage.it dopo aver pubblicato delle Instagram Stories proprio mentre andava in onda il confronto finale tra i protagonisti di Temptation –  E non parlo della persona che ho conosciuto in tv, ma di quella scoperta a telecamere spente. Solo in quell’occasione l’ho conosciuta davvero per com’è e non per come si presenta. Era così 12 anni fa e l’ho ritrovata così». E aggiunge orgoglioso: «Mi fa piacere che 12 anni dopo le cose siano andate come sono andate, così anche gli spettatori hanno avuto modo di capire».

Giovanni Conversano su Serena Enardu: «Si presenta molto bene di fronte a chi non la conosce»

Capire cosa? Semplice per Conversano: «Serena si presenta molto bene di fronte a chi non la conosce. – sostiene l’ex calciatore leccese – Adesso si è palesata per com’è ma per me questi suoi aspetti non rappresentano una novità». Poi continua: «Lei si è sempre professata una santa, io mi sono assunto le mie responsabilità. Ci siamo conosciuti a Uomini e Donne ed eravamo lì per lo stesso motivo. Tra l’altro, quando mi ha lasciato lo ha comunicato prima ai giornali, una modalità che trovo di una scorrettezza incredibile. Eppure ogni colpa è ricaduta su di me». Senza rivelare il motivo per cui si sono detti addio per non dare adito alla Enardu di poter replicare, Giovanni commenta poi gli uomini tra cui Serena si è ‘divisa’. E anche qui non manca qualche frecciatina.

Pago un signore, Alessandro? È il suo ruolo…

«Pago è stato un signore, – afferma Conversano comprendendo il comportamento del cantante pur senza condividerlo – è un uomo innamorato. Non avrei mantenuto il suo aplomb, me ne sarei andato dopo tre minuti dall’inizio della prima puntata. Lui le ha perfino dato un’altra possibilità, al di sopra di ogni capacità di recupero. Dall’esterno, mi sono chiesto come abbia fatto. […] Non ha senso perseverare se non si hanno figli in comune o un progetto di vita serio condiviso». Su una cosa, però, Giovanni si è dovuto ricredere: «Per come la conosco (Serena, ndr) pensavo che, una volta cominciato il tritacarne mediatico, si sarebbe ripresa Pago per salvarsi. Invece è stata coerente». Ma sulla possibilità che la storia con il single Alessandro possa continuare al di fuori, Conversano chiosa: «Lei ha interesse a farla durare per salvare la faccia. Bisogna vedere lui cosa ne pensa. Non lo conosco ma non mi sconvolgerebbe nulla. Lui faceva il tentatore, era il suo ruolo. Bisogna capire se sta continuando a interpretare un ruolo, magari per ritrovarsi sul trono tra un mese». Che Alessandro possa piacere a Serena, però, non ci sono dubbi: «Certo che le piace, – afferma pungente – Serena è sempre stata sensibile agli uomini palestrati». Altro colpo basso?

Leggi anche —> Serena Enardu, Giovanni Conversano all’attacco: «Ho passato momenti drammatici per colpa tua!»

Salvini Renzi a “Porta a Porta”, duello senza esclusione di colpi: ma oltre lo share, chi ha vinto?

Roma, autobus si schianta contro albero: ci sono feriti, otto ambulanze sul posto