in ,

Serie A 2015-2016, le regole per il sorteggio del calendario

Ormai ci siamo, è giunto il momento tanto atteso del sorteggio del nuovo calendario che le venti squadre di Serie A 2015-2016 dovranno affrontare a partire dal 22 agosto prossimo. Questa sera, dalle ore 19.00 in poi, all’Expo di Milano prenderà il via ufficialmente la nuova stagione. Già dal primo match, come ormai accade da qualche anno, potremmo godere di grandi sfide già alla prima giornata. Infatti, non ci sono più le teste di serie e potrebbe verificarsi, ad esempio, un Juventus-Roma. Andiamo a vedere quali sono le regole e le condizioni che sono state poste per risolvere il calendario della Serie A 2015-2016.

=> CLICCA QUI PER LEGGERE ALTRE NOTIZIE SULLA SERIE A 2015-2016

É stata imposta di nuovo la perfetta alternanza casa/trasferta delle squadre che giocano i derby nelle loro città (Genova, Milano, Roma, Torino e Verona). Non potranno esserci più di due incontri consecutivi alla volta in casa o in trasferta per ognuna squadra e non si potranno superare le due coppie di incontri consecutivi in casa o in trasferta per girone. Non ci saranno turni infrasettimanali per i big match, cioè per gli scontri diretti tra Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma, e per i derby. La prima e l’ultima giornata non potranno riproporre le sfide uguali al campionato scorso e neanche derby.

Per la prima giornata, sei squadre hanno chiesto che andassero a giocare in trasferta per l’indisponibilità del campo di gioco: Atalanta, Bologna, Carpi, Napoli, Torino e Udinese. Tra l’altro, a Genova, Milano, Roma e Verona la prima di campionato sarà invertita rispetto alla stagione precedente. Di conseguenza, Empoli, Fiorentina, Frosinone, Inter, Juventus, Lazio, Palermo, Sampdoria, Sassuolo, Verona inizieranno il loro campionato nelle proprie mura amiche mentre Atalanta, Bologna, Carpi, Chievo, Genoa, Milan, Napoli, Roma, Torino, Udinese giocheranno in trasferta.

L’ultima regola è dedicata alle competizioni europee. I club impegnati in Champions League (Juventus, Roma e Lazio) e quelli impegnati in Europa League (Fiorentina, Napoli e Sampdoria) non potranno giocare contro alla

7ª, 10ª, 13ª e 17ª giornata, cioè in quelle gare in cui le squadre saranno impegnate poi in Europa.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

tentato omicidio in spiaggia a lecce

Lecce aggressione in spiaggia: tentano di annegare 17enne ambulante, 2 arresti

bandi Ferrovie dello Stato 2015

Ferrovie dello Stato: bandi 2015 per laureati in Ingegneria, requisiti e scadenze