in

Serie A, 37a giornata: le probabili formazioni

Atalanta-Milan: gara complicata a Bergamo, dove i nerazzurri vogliono salutare il loro pubblico con una bella prestazione. Seedorf conferma il 4-3-1-2 del derby, ma sceglie Abate anziché Constant. In porta c’è Amelia. Bologna-Catania: per lo spareggio salvezza Ballardini dà una chances a Bianchi in attacco, sperando nella sua esperienza. Pellegrino non cambia il 4-3-3 con Leto, Bergessio e Casto. Cagliari-Chievo: solita aria difficile al Sant’Elia, dove Conti è squalificato e non potrà salutare i suoi tifosi nell’ultima in casa con la maglia del Cagliari. Il Chievo, alla disperata ricerca di punti, si affica a Paloschi e Thereau in attacco.

ACF Fiorentina

Livorno-Fiorentina: nel derby toscano, negli amaranto non ci sono né Paulinho, né Emegara. Nicola si affida quindi a Siligardi e Belfodil. Montella, dopo la brutta pagina col Sassuolo, torna ai titolari in difesa, ma tiene ancora Rossi in panchina. Pepito va dosato. Davanti giocano Matos, Cuadrado e Joaquin. Roma-Juve: gara alle 17.45 per alto rischio di incidenti tra le tifoserie e le forze dell’ordine. Curiosità di formazione, entrambi gli allenatori si affidano ai portieri di riserva, Skorupski e Storari. Sampdoria-Napoli: Mihajlovic conferma la formazione delle ultime giornate con Fiorillo in porta. In attacco chances per Maxi Lopez, mentre in difesa largo spazio a Mustafi che deve guadagnarsi il posto in Brasile con la nazionale tedesca, dopo essere stato inserito nella pre-lista dei 30. Napoli con qualche ritocco: Mesto, Zapata e Mertens titolari.

Sassuolo-Genoa: Di Francesco vede la salvezza, ma il Mapei stadium non porta bene ai nero-verdi. Col Genoa però bisogna vincere e quindi in attacco giocano Berardi, Zaza e Sansone. Gasperini ha un mucchio di assenti, ma conferma Gilardino e Fetfatzidis come punte. Torino-Parma: Olimpico tutto esaurito per lo spareggio Europa League che potrebbe riportare il Torino in Europa dopo moltissimi anni. Confermatissimi Cerci e Immobile – coi dirigenti del Borussia a guardare. Nel Parma, Donadoni coferma Cassano finto attaccante, pronto a servire Biabiany e Schelotto.

photo credit: SiciliaToday via photopin cc

concorso design contemporaneo Trieste 2014

Souvenir che diventano oggetti di design: al via il Concorso internazionale di Trieste Contemporanea

Russia: partorisce in volo e la compagnia la premia