in

Serie A: il Parma è in Europa e il Toro piange con Cerci

Nell’ultima palpitante giornata, quella che ha visto la Juve arrivare ai 102 punti record, ha fatto festa anche il Parma. I gialloblu hanno battuto 2-0 il Livorno con una doppietta di Amauri, e visto il contemporaneo pareggio tra Fiorentina e Torino (2-2), nella prossima stagione (ovvero a fine luglio 2014) giocheranno il turno eliminatorio di Europa League. Un risultato pazzesco per il Parma che deve molto alle fondamentali figure di Donadoni, Cassano, Cassani, Mirante Amauri, Biabiany, Paletta e del capitano Lucarelli. Un gruppo coeso, ricco di entusiasmo e qualità, che ha sempre marciato compatto sia nei momenti di esaltazione, sia in quelli di difficoltà. Così il Parma si è meritato l’Europa, festeggiata davanti al suo pubblico, ma sofferta fino all’ultimo secondo.

cerci

Infatti, era fondamentale che in contemporanea il Torino non battesse la Fiorentina. I granata hanno avuto la grandissima occasione al 92esimo di tornare in Europa dopo 20 anni, quando Rizzoli ha assegnato loro un calcio di rigore. In quel momento il punteggio era sul 2-2. Sul dischetto è andato Cerci, che ha scelto di calciare di potenza. Il tiro è stato però troppo centrale. Il portiere della Fiorentina ha respinto: il risultato non è cambiato Festa Parma, lacrime Toro.

Gli altri risultati della serata: Milan-Sassuolo 2-2; Lazio-Bologna 1-0; Napoli-Verona 5-1; Chievo-Inter 2-1.

La foto in evidenza è stata tratta da www.fcparma.com

La foto di Cerci è un estratto dalla fotogallery LaPresse del sito www.torinofc.it

Elisabetta Gregoraci si racconta: “Briatore mi ha incupito, Natan Falco è l’amore della mia vita”

Foo Fighters band

Foo Fighters, un 2014 di sorprese con un nuovo album ed una serie tv