in ,

Serie B 2015-2016 24a giornata: risultati finali e classifica aggiornata

Nell’anticipo di ieri il Cagliari vince in rimonta in casa dell’Avellino grazie ai gol di Munari e Cerri che hanno ribaltato il vantaggio iniziale dei campani firmato Mokulu. I sardi approfittano della prima sconfitta dopo 12 partite, ma soprattutto dopo 21 risultati utili in casa, il Crotone che si fa rimontare dal Perugia il vantaggio firmato da Zampano alla fine del primo tempo. Nella ripresa i gol di Bianchi e Volta hanno portato tre punti pesanti agli umbri che si rifanno sotto in zona playoff. Approfitta della sconfitta dei calabresi anche il Pescara che batte il Bari grazie alla doppietta del capocannoniere della Serie B Lapadula e al gol di Caprari, per i pugliesi inutile il gol del solito De Luca.

Vittoria pesantissima per il Livorno di Panucci, tornato in settimana sulla panchina dei labronici. 1-3 al Brescia firmato Vantaggiato, Jelenic e Borghese. Pareggio momentaneo firmato Geijio. Vince in scioltezza il Cesena, 3-0 contro l’Ascoli, firmato Ciano, Kessié e Djuric. Stesso risultato per il Trapani che affossa il Lanciano sotto i colpi di Scogniamiglio, Citro e Pagliarulo. Affonda anche il Modena, sconfitto 2a1 sul campo della Ternana, vittoriosa grazie alle marcature di Janse e Furlan, inframezzate dalla rete di Stanco. Punto importante in chiave salvezza per il Como che grazie a Ganz pareggia il vantaggio del Vicenza firmato Sbrissa. La 24esima di Serie B si concluderà con i posticipi Virtus EntellaNovara (31/01 ore 17.30) e Spezia – Salernitana (01/02 ore 20.30).

Classifica Serie B: Cagliari 52; Crotone 51; Pescara 46; Bari 39; Novara*, Brescia 38; Cesena 37; Avellino 35; Perugia 33; Trapani 32; Virtus Entella*, Latina 31; Spezia*, Vicenza, Ternana 30; Livorno 27; Ascoli 26; Modena 25; Pro Vercelli 24; Salernitana* 23, Lanciano 21; Como 19.

Attacchi di panico cosa li provoca

Attacchi di panico: ecco cosa potrebbe provocarli secondo la Scienza

classifica dei paesi green

I paesi più ‘green’ del 2016, la classifica: scivolone per l’Italia