in ,

Serie B, Finale Playoff: Bologna – Pescara risultato finale 1-1, rossoblù tornano in Serie A

Finale playoff ricca di emozioni quella tra Pescara e Bologna. Al Bologna sono bastati due pareggi per avere ragione di uno stoico Pescara e ritornare in Serie A dopo un anno di purgatorio. Ma che brividi per il caloroso pubblico del Dall’Ara. Certo, sono serviti i playoff ma alla fine l’obiettivo è stato centrato in pieno e così il Bologna raggiunge Carpi e Frosinone nella massima serie. Fondamentale l’arrivo di Delio Rossi che ha saputo cogliere il momento difficile della squadra, prenderla per mano e riportare il Bologna nel suo habitat naturale, imprimendo grande spirito di sacrificio e forza di volontà. Onore al Pescara che, dopo una stagione travagliata, ha disputato dei playoff da grande squadra, nonostante gli sfavori del pronostico è riuscito comunque ad arrivare in finale e a dare del filo da torcere fino all’ultimo istante al Bologna.

Il primo tempo di Bologna Pescara vede gli ospiti partire decisamente più convinti. La squadra di Oddo sa che ha bisogno solo ed esclusivamente della vittoria e dopo un’iniziale fase di studio prova a colpire. La prima occasione è proprio per il Pescara al 17′, bella palla di Brugman per l’inserimento di Melchiorri che conclude alto di un soffio. Il Bologna prova una timida reazione ma la stanchezza è evidente tra gli uomini di Rossi. Ciònonostante al 36′ Oikonomou sfiora il vantaggio sugli sviluppi di un corner e un minuto più tardi Sansone, al secondo gol nei playoff di Serie B, trafigge Fiorillo con un bel sinistro potente e preciso, ringraziando lo sfortunato assist di Torreira.

Nel secondo tempo il Pescara scende in campo molto più determinato. Entrano Sansovini e Pasquato e proprio l’ex di turno trova il pareggio dopo la clamorosa occasione sprecata da Sansone un minuto prima, per il più classico dei gol-mangiato gol-subito. Il Pescara comincia a crederci e il Bologna si innervosisce, clamorosa palla gol per Sansovini, al 60′, ma la sua girata termina fuori di pochissimo. Il Bologna soffre con tutto il popolo rossoblù, soprattuto quando al 65′ si ritrova in dieci per la sciocchezza di Mbaye che colpisce Pasquato con un calcio. Il Pescara ci prova in ogni modo ma di fronte trova un super Da Costa, ultimo baluardo della stremata retroguardia felsinea. Il portiere salva prima sui tiri dalla distanza di Pasquato e Pucino e poi compie un vero miracolo su Lazzari. Come se non bastasse, i sogni del Pescara si infrangono nel recupero sulla traversa colpita da Melchiorri e il Bologna, dopo tanta sofferenza, ha la strada spianata verso la Serie A.

Chi l'ha visto?

Chi l’ha visto ? anticipazioni 10 Giugno 2015: Roberta Ragusa, Domenico Maurantonio ed Elena Ceste

Il Sospetto

Il Sospetto anticipazioni terza puntata del 16 giugno 2015: chi ha ucciso Alicia?