in ,

Serie B, violenza ultrà dopo Brescia-Vicenza: ferito ragazzo di 12 anni

Prima la Serie A, con gli scontri del derby della Mole e l’esplosione di una bomba carta allo stadio Olimpico che ha ferito alcuni tifosi granata, ora la Serie B; nemmeno il campionato di cadetteria è esente dalle violenze e dalla follia ultras che si sta accanendo sul nostro calcio in particolar modo durante il corso di queste settimane.

L’ultimo episodio è accaduto ieri, durante Brescia-Vicenza, gara valevole per la trentottesima giornata del campionato di Serie B; dopo che il match aveva visto prevalere le rondinelle padroni di casa per 3-0, ad un’ora circa dal triplice fischio finale proprio i tifosi bianco azzurri hanno assaltato il pullman dei tifosi vicentini che si stava immettendo in tangenziale.

Gli ultras del Brescia avrebbero atteso i tifosi ospiti nascosti in una scapata a ridosso della tangenziale ovest per poi iniziare a bersagliare il mezzo che trasportava i vicentini con sassi e bastoni; la polizia è intervenuta per allontanare i facinorosi ma non si è potuto evitare il ferimento di un ragazzino di 12 anni presente sul bus con la sua famiglia: uno dei vetri colpiti è finito in frantumi e le schegge l’hanno colpito ad un occhio. Ferito anche un agente della Digos di Brescia. Per quanto riguarda gli arresti, un ultrà locale fermato, cinque minorenni colti in flagranza di reato e portati in questura e altre cinque denunciate.

G4 smartphone

LG G4 news: ufficializzata l’uscita del nuovo smartphone con Android Lollipop

riforma pensioni 2017 pensione anticipata e cumulo gratuito

Riforma pensioni 2015: sì a reddito minimo, ma non a 55 anni