in ,

Serie A, la classifica e il punto dopo la 17a giornata: Empoli 8°, cade l’Inter

Si è conclusa poco fa la 17a giornata di Serie A con il posticipo Inter-Lazio terminato 1-2; i nerazzurri festeggeranno il Natale a metà: la squadra di Mancini infatti manterrà la vetta della classifica fino al 6 gennaio ma ora si trova ad un solo punto di vantaggio su Fiorentina e Napoli, rispettivamente vittoriose contro Chievo Verona in casa e Atalanta in trasferta.

La giornata si era aperta ieri sera al Dall’Ara con la vittoria dell’Empoli per 3-2 contro il Bologna; i toscani hanno dato spettacolo, dominando per larghi tratti la gara con i rossoblu sempre ad inseguire ma abili a sfruttare le occasioni. Una partita tra due squadre in forma che ha deliziato il palato degli appassionati; nel lunch match di oggi settima vittoria consecutiva della Juventus che pare proprio non voglia fermarsi più: i bianconeri vanno in svantaggio contro il Carpi poi ribaltano il risultato con Mandzukic, vanno sul 3-1 con Pogba e vivono gli ultimi minuti di patemi dopo il 2-3 al 90′ su autogol di Bonucci che fa andare in bestia Allegri.

Negli altri match del pomeriggio, si risollevano Roma e Milan, con i giallorossi che vincono 2-0 contro il Genoa mentre il Milan fatica ma si impone in rimonta contro il Frosinone per 4-2; vince anche la Sampdoria di Montella contro il Palermo grazie ai gol di Soriano e Ivan mentre cade il Torino di Ventura al Friuli contro l’Udinese. Solo un pari invece tra Hellas Verona e Sassuolo al Bentegodi. Di seguito la classifica di Serie A  aggiornata:

Inter 36, Fiorentina e Napoli 35, Juventus 33, Roma 32, Milan 28, Sassuolo e Empoli 27, Atalanta 24, Lazio 23, Chievo Verona e Torino 22, Udinese 21, Sampdoria 20, Bologna 19, Palermo 18, Genoa 16, Frosinone 14, Carpi 10, Verona 8.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Android Marshmallow 6.0 App Musica

Aggiornamento Android 6.0 6.1 Marshmallow gennaio 2016: Samsung è pronta per il rollout di inizio anno

Mancini addio Inter

Inter, Mancini sulla sconfitta con la Lazio: “Troppi cali di concentrazione”