in

Serie tv anni ’80: che fine hanno fatto gli attori di Super Vicky?

Dopo che negli anni Settanta vi è stato un boom di sit-com a sfondo familiare, vedi Happy Days che, dal lontano 1974 ha segnato e divertito diverse generazioni, i produttori televisivi, soprattutto quelli americani, hanno pensato bene, già negli anni Ottanta, di apportare alcune piccole ma fondamentali modifiche affinché il ‘tema familiare’ non stancasse troppo i telespettatori. Per questo motivo sono nate serie tv che aveva sempre come sfondo la famiglia, ma questa non era più ‘ordinaria’, ma messa di fronte a realtà al limite dell’immaginazione. In questo nuovo clima televisivo nasceva, all’epoca, Super Vicky.

supervicky-1

La serie, dal titolo originale Small Wonder, ebbe un successo inaspettato: fu una serie sperimentale, prodotta con un budget limitato rispetto ad altre che nacquero a quel tempo. Per cinque anni, però, Super Vicky rappresentò un vero successo, incassando grandi ascolti e una buona critica. Il pubblico amava Vicky, la robottina col vestitino rosso che dormiva in un ripostiglio, poteva essere spenta con un colpo sulla testa e che obbediva, come una brava colf, agli ordini della famiglia Lawson. La serie, dopo un boom iniziale, si concluse nel 1989 a causa di un calo improvviso di ascolti, ma tutti hanno un ricordo vivido della sigla iniziale del telefilm e delle mirabolanti avventure di Super Vicky. Ma che fine hanno fatto i protagonisti di questa amatissima sit-com?

Come molti altri attori di quegli anni, che solo per poco hanno riscosso successo, anche i protagonisti di Super Vicky sono stati delle vere e proprie meteore nel panorama televisivo. Dopo il clamore e la fama di quegli anni, sono tutti, o quasi, caduti nel dimenticatoio, inabissati nell’oblio. In pochissimo, infatti, hanno continuato la carriera da attori, altri invece hanno smesso: Tiffany Brisette, protagonista della sit-com, dopo il successo di Super Vicky non ha più fatto televisione. Ora è infermiera a Boulder. Jerry Supiran, che interpretava Jamie Lawson, fratellino della robotica Vicky, oggi vive di stenti, irriconoscibile. Ted Lawson, il papà-inventore di Super Vicky, interpretato da Dick Christie, oggi ultrasessantenne, ha lavorato in serie minori e abbandonato i set televisivi nel 1999, per poi dedicarsi alla sua unica vera passione: il teatro.
Chi invece continua la sua carriera in tv, anche se con risultati poco soddisfacenti, è Joan Lawson, alias Marla Pennington, che è stata attiva nel mondo dello spettacolo fino al 1989, con piccole parti in telefilm come Il mio amico Arnold, Magnum, P.I., Charlie’s Angels, Happy Days, L’incredibile Hulk e General Hospital, e che ora ricopre il ruolo di conduttrice-cuoca di una trasmissione di cucina su un’emittente locale americana. In ultimo, la petulante Harriet Brindle, interpretata da Emily Schulman, la vicina di casa della famiglia Lawson. La Schulman ha abbandonato subito le scene, dedicandosi anima e corpo alla sua vita privata: nel 2002 si è sposata e ha avuto una figlia nel 2005.

governo normativa figli

Figli naturali e legittimi: abolita la discriminazione giuridica

amici 2013

Amici 12, Lorella Boccia presenta il suo fidanzato: “Stiamo insieme da sei mesi”