in

Servizio Pubblico, Sgarbi: questa classe politica mi fa orrore

Vittorio Sgarbi, dalle poltroncine di Servizio Pubblico, è un fiume in piena: il bipolarismo? “E’ un’infezione di cui il paese non ha mai avuto bisogno“; Berlusconi? “E’ figlio di Di Pietro, l’ha inventato lui“; Renzi? “E’ un ragazzotto senza idee, è come uno che corre corre corre in sella ad una ciclette, senza andare da nessuna parte“.

Mi vergogno di una classe politica guidata da Verdini, mi fa orrore” attacca il critico d’arte. “Non possiamo affidarci a parlametari che non hanno un’idea, una passione o un pensiero“, commenta dopo aver visto un servizio su i dissidi interni di Forza Italia scatentati dall’Italicum. “Abbiamo un parlamento inaccettabile. Pensiamo a Razzi, l’altra creatura di Di Pietro: è uno che ha fatto carriera come comico grazie alla politica” affonda infine Sgarbi.

Poi parla del toto-Quirinale: “Amato piace troppo a Berlusconi per essere eletto. La Finocchiaro non è popolare, è stata fotografata all’Ikea con la scorta, e Casini lo dice il nome stesso“. Infine fa la sua proposta: “Vederei bene Muti, caro Santoro. Ci vorrebbe un uomo di cultura, perché l’Italia è cultura, ha cultura. Di fronte ad un uomo simile la Merkel non potrebbe mai sentirsi alla pari“.

Uomini e Donne trono over

Uomini e Donne trono over: Guido litiga con Tina e lascia la trasmissione

morto il re Abdullah aveva 91 anni

Arabia Saudita: è morto re Abdullah, aveva 91 anni