in

Servizio Pubblico, Sgarbi: Verdini è il passato, prima se ne liberano, meglio è

Servizio Pubblico, Vittorio Sgarbi affonda pesantemente su Denis Verdini, l’uomo che starebbe dietro all’ormai celebre “Patto del Nazareno“: “C’è un’ipervalutazione di Verdini– spiega- che per i primi quattro anni in parlamento non aveva neanche mai parlato direttamente con Berlusconi, quando poi ha conquistato il potere ha voluto trarne un vantaggio e Berlusconi lo ha lasciato fare per propria opportunità“.

Secondo il critico d’arte più arrabbiato d’Italia, Denis Verdini non avrebbenè peso politico, nè dignità morale“, e non sarebbe un personaggio con cui costruire un futuro politico: sembrerebbe funzionale, a detta di Sgarbi, per il processo di avvicinamento tra Renzi e Berlusconi ma la verità sarebbe che “prima se ne liberano, meglio è. Verdini è il passato“.

Incalzato da Michele Santoro sul fatto che la legge elettorale concordata con Renzi sarebbe una grande vittoria di Verdini ed un enorme vantaggio per Berlusconi (che così avrebbe la possibilità di scegliere e bloccare i capilista), Sgarbi diventa ancora più duro: “E’ un’idea senza fondamento, è da tempo che Berlusconi ha scelto i suoi e nessuno più gli risponde, il fatto che scelga chi gli sarà vicino non vuol dire che sceglierà chi gli sarà fedele, vedi Alfano, Fitto, Verdini. Una persona chiunque, scelta a caso come fa Grillo, sarebbe meglio di quelli che Berlusconi ha scelto per sé“.

Secondo Sgarbi, quindi, le liste bloccate non servirebbero a nulla e pensare che Verdini tenga sotto ricatto il Cavaliere sarebbe stupido: “Verdini deve tutto a Berlusconi e se andrà con Renzi sparirà: pensare che sia il “Padrino” è folle, il primo a volere Renzi è proprio Berlusconi“.

I 10 viaggi in treno da fare almeno una volta nella vita

offerte week end San Valentino 2015 terme Toscana spa relax low cost Montecatini Terme

Week end San Valentino 2015 alle terme in Toscana: offerte low cost e last minute tra spa, benessere e relax