in ,

Sesto Fiorentino trovato corpo carbonizzato in capannone industriale, si tratterebbe di un occupante abusivo

Firenze: trovato il cadavere carbonizzato di un uomo all’interno di un capannone, letteralmente divorato dalle fiamme, in via del Ponte a Giogoli, a Sesto Fiorentino, nella zona industriale dell’Osmannoro.

I Vigili del fuoco entrati all’interno del capannone hanno trovato i suoi resti: al momento dell’uomo non si conoscono le generalità. Gli investigatori hanno tuttavia già ricostruito i fatti, sebbene anocra solo parzialmente. Sembra che il capannone, in cui per cause ancora di accertamento è scoppiato un incendio, fosse abitato abusivamente da alcuni rom e senza fissa dimora, che sono scappati non appena si è scatenato l’incendio.

Potrebbe interessarti anche: Fabrizio Corona oggi, accuse al pm e show in aula: “Fatemi uscire e lavorare”

La vittima è stata trovata carbonizzata, quindi, sarebbe proprio uno di quegli occupanti abusivi. In attesa che ne sia data ufficialità, le forze dell’ordine ipotizzano si tratti di un ragazzo di 27 anni che si trovava nel capannone industriale dove nella mattinata di poggi, martedì 19 dicembre, si è sviluppato un incendio alla porte di Firenze. Il corpo carbonizzato del giovane si trovava poco distante da un posto letto. “Il rumeno, che era ipovedente, probabilmente non ce l’ha fatta a fuggire in tempo come invece hanno fatto gli altri”, lo precisa Adnkronos. Tutte le vie che portano al capannone, nella zona industriale, sono state chiuse al traffico per consentire le operazioni di spegnimento del rogo da parte delle squadre dei vigili del fuoco.

Francesco Monte non ha reagito bene alla separazione con Cecilia Rodriguez: “Soffro di attacchi d’ansia”

ATTACCO PARLAMENTO ISIS RIVENDICA

Genova arrestato 29enne per legami con Isis: era pronto a ricevere ‘chiamata’ e compiere attentato