in

Sette alimenti che allungano la vita: ecco i migliori

Non si può arrestare il tempo ma invecchiare bene sicuramente si. Come non citare il famoso detto “siamo quello che mangiamo” e quello che mangiamo rappresenta senza dubbio un fattore naturale fondamentale contro l’invecchiamento e non solo.

Un’alimentazione corretta ed equilibrata accompagnata da uno stile di vita poco sedentario, consentono una rigenerazione delle cellule azzerando il rischio di disidratazione ed al conseguente cedimento prematuro dei tessuti.

Bisogna sfatare in parte il mito degli integratori alimentari, questi ultimi rappresentano un sostentamento solo per chi possiede determinate patologie alimentari o per chi si trova in condizioni di regime di dieta. Le sostanze fondamentali per il nostro corpo che si possono ottenere in maniera artificiale e quindi dannosa per alcune parti dell’organismo possono essere reperite semplicemente in maniera sicura dagli alimenti. Di seguito i 10 cibi che consentono di rimanere giovani più a lungo:

carciofi

Carciofi. Sono essenziali per la purificazione degli organi di filtraggio quali fegato e reni. Ioltre sono ricchi di ferro e cinarina, quest’ultima riesce ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue. I carciofi godono anche altrè virtù infatti sono molto digestivi e diuretici ed inoltre sono anche ottimi antiossidanti grazie all’acido clorogenico.

Kiwi. Uno dei frutti che contiene più vitamine in assoluto ha inoltre pochissime calorie ed è ottimo per rafforzare il sistema immunitario.

Te’ verde. Uno degli antiossidanti naturali più potenti è ricco di polifenoli e catechine ed ha un potente effetto drenante e anti-ossidante. Le ultime scoperte lo hanno reso un valido alimento per la prevenzione del cancro.

Pomodoro. Alimento base della dieta mediterranea, basso contenuto calorico e ricchissimo di principi nutritivi. La sua assunzione rende all’organismo una quantità significativa di licopene, un antiossidante che si ritiene possa svolgere una certa funzione protettiva rispetto al rischio di tumori alla prostata.

Mandorle. Anche se molto caloriche, sono molto ricche di sali minerali tra cui magnesio, ferro e calcio. Le mandorle vengono anche utilizzate nella cosmesi, trasformate in olio, molto nutriente per le pelli secche.

Canapa. Può essere reperibile sotto forma di farina, semi o olio, ed è un alimento ricco di Omega 3 e Omega 6 contribuendo ad un buon rinnovamento delle cellule.

Quinoa. E’ una pianta erbacea delle regioni del Perù, ottima fonte di fosforo, potassio e manganese. La quinoa contiene rispetto al latte dosi più elevate di calcio, è ricca di proteine, non contiene glutine, ma amminoacidi in grado di metabolizzare l’insulina.

Bacche di Goji. Originarie delle valli Himalaiane, Cina, mongoli e Tibet le bacche di Goji sono dei piccoli frutti rossi che contengono molta vitamina C, betacarotene e oligoelementi, considerate tra le fonti di cibo naturale più ricche di nutrienti e antiossidanti esistenti sulla Terra.

Written by Vincenzo Iozzino

Classe 82, giornalista e pubblicista dal 2005, ha collaborato con diverse importanti redazioni, tutt'ora porta avanti un progetto personale editoriale creato ed aministrato da lui. E' attratto principalmente dalla scrittura creativa, le cui conoscenze sono state approfondite pesso la facoltà di Cultura ed amm. dei Beni Culturali di Napoli, dove si è formato. Campano, vive a Gragnano, territorio montuoso che lui definisce "braccia dell'angelo", una vera vocazione che lo ha spinto ad appassionarsi al Running ed al Trekking, e nel 2012 diventa istruttore di Atletica leggera. Vive con una meravigliosa moglie e due splendidi bambini.

Mani in alto!

Prodi Presidente, l’incognita D’Alema e il rischio implosione Pd