in ,

Severino Antinori arrestato si difende: “Quella che mi accusa è dell’Isis”

“Quella che mi accusa è dell’Isis. Lei l’ha buttata su quella cosa (la rapina di ovociti, ndr) perché l’ho scoperta”: l’Ansa riporta le sconvolgenti dichiarazioni rilasciate dal ginecologo Severino Antinori dalla finestra della sua abitazione di Roma, dove è ai domiciliari da giorni, ai microfoni di Pomeriggio 5: “Si tratta di un evidente complotto, lo dicono le carte … Mi ha calunniato, è tutto organizzato dal mondo arabo. Ha ordito una specie di complotto per dimostrare che queste tecniche sono vergognose, falsando la verità”.

Antinori è accusato di rapina aggravata e lesioni personali aggravate, perché secondo la Procura di Milano avrebbe ‘rubato’ degli ovuli ad una paziente usando la forza e senza il suo consenso. Parole che il medico ha ribadito anche oggi al telefono al TgR della Lombardia.

Severino Antinori, che probabilmente già venerdì potrebbe essere sottoposto ad interrogatorio di garanzia, ha inoltre dichiarato che fu la ragazza spagnola a cercare lui, contattandolo in un locale milanese per chiedergli di donare i propri ovuli. Si difende il professore, e nega ogni addebito: “Non è vero che lei è stata forzata. Lei si è autolesionata per dimostrare che io sono una persona malvagia”, ha spiegato in riferimento a delle ecchimosi rinvenute dal medico legale sul corpo della paziente e considerate compatibili con le manovre di immobilizzazione per l’anestesia forzata.

Uomini attratti dalle donne infedeli

Uomini: quale tipo di donna li attrae di più? Ecco cosa dice un sondaggio

bonus bebè

Bonus bebè 2016: come funziona oggi e come funzionerà dopo il 2017