in ,

Sfruttamento minorile, Roma: 16enne obbligata a prostituirsi, due arresti

Un’altra storia di sfruttamento minorile, a farne le spese questa volta è stata una 16enne rumena. A Roma due sorelle gestivano quello che in apparenza era un semplice e modesto Bed & Breakfast nel quartiere Casilino. Ma l’apparenza talvolta inganna: un viavai di uomini entrava ed usciva dall’hotel a tutte le ore del giorno e della notte. L’adolescente era stata portata in Italia ad inizio anno. I genitori, originari di un piccolo paese della Romania l’avevano data in affidamento ad una connazionale.

Ai parenti era stato promesso che la 16enne avrebbe lavorato come babysitter per una bambina di 5 anni. Ed almeno inizialmente la situazione era proprio questa. Ma passate alcune settimane, alla ragazza sono state fatte alcune richieste dietro minaccia: prima le aguzzine l’hanno obbligata a fare foto erotiche, poi a prostituirsi. Le due sfruttatrici avevano organizzato un sistema ben congegnato, diramando annunci ,correlati di foto, della 16enne via internet.

A liberare la ragazza è stata la Polizia di Tivoli in un’irruzione. Sono scattate così le manette ai polsi delle due sfruttatrici sorelle, di 28 anni e 23 anni. Ma durante il blitz le forze dell’ordine si sono trovati di fronte anche alla madre della ragazzina, giunta dalla Romania per capire in quale condizione vertesse la figlia in Italia. Ora la vittima è stata portata in una località sicura.

Riccardo Scamarcio GOSSIP

Pericle Il nero film 2016 trailer, Riccardo Scamarcio nel mondo della Camorra: data di uscita e trama

Personale alberghiero

Offerte di lavoro estate 2016: occasioni per personale alberghiero in tutta Italia