in ,

Si è consegnato ai Carabinieri il pirata della strada che ha ucciso Beatrice

Si è consegnato ieri sera ai Carabinieri il pirata della strada che lo scorso 10 luglio poco dopo la mezzanotte aveva investito e ucciso la 15 enne Beatrice Papetti, in bicicletta nei pressi della propria abitazione a Gorgonzola, nel milanese. L’uomo, un 39 enne di origini marocchine residente a Roncello, in provincia di Monza, si è presentato ieri sera alla Caserma dell’Arma di Cassano d’Adda, accompagnato dal suo legale.

beatrice papetti

Il cerchio si era ormai stretto e di molto intorno a lui: individuato il suo modello di macchina, grazie all’analisi dei fotogrammi di alcune riprese video e ai frammenti rinvenuti sulla carreggiata, l’uomo si sentiva braccato. I Carabinieri, dopo aver circoscritto il campo da controllare a 600 auto, erano sulle tracce anche della Peugeot Ranch blu del 39 enne El Habib Gabardi, responsabile dell’investimento e dell’uccisione di Beatrice.

L’uomo ai Carabinieri ha detto di non aver visto la ragazza sulla strada quella tragica sera e di essersi spaventato. Quindi la fuga e dal giorno dopo i rimorsi. Rimorsi che però sono durati quasi una settimana visto che l’uomo ha deciso di consegnarsi ai Carabinieri solo ieri in serata. Ora è detenuto in attesa del rinvio a giudizio nel carcere milanese di San Vittore.

(la foto nell’articolo è tratta dalla pagina Facebook nata per ricordare Beatrice)

vanity fair

Parla la Gabry, storica ex di Vasco Rossi ai tempi 15enne: “E’ finita perché sono rimasta incinta”

Le foto dell’Orquesta Buena Vista Social Club in concerto a Milano, martedì 16 luglio 2013