in , ,

Sicilia: trovato nel canale un sito archeologico di 9.500 anni fa

In pieno Agosto un ritrovamento eccezionale ha scosso storici e studiosi della comunità scientifica: nel canale di Sicilia a 40 metri di profondità è stato scoperto un gigantesco monolito di 12 metri adagiato sul fondale risalente a 9.500 anni fa. La collaborazione tra un gruppo di subacquei professionisti della Global Underwater Explorers e i geologi dell’Ogs di Trieste (Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale), a fronte di una ricerca iniziata nel 2009, ha permesso di rinvenire il grande blocco di pietra. Quanto accaduto può portare ad una rivalutazione cruciale sulle antiche civiltà mediterranee.

L’oggetto è la chiave di volta per indagare sulla reale esistenza di popolazioni, non ufficialmente riconosciute dalla storia, abitanti il tratto di mare quando il livello del mare era molto più basso. Proprio il confronto tra la differente altezza delle acque ha permesso la datazione. Dove oggi c’è il nulla – cioè nel tratto compreso tra le coste siciliane e l’isola di Pantelleria – sarebbe sorto un tempo un arcipelago di isole. Con lo scioglimento dei ghiacci presenti in Europa 17-18 mila anni fa il tutto sarebbe stato sommerso, portando con sé il ricordo di un popolo progredito, con competenze ingegneristiche-architettoniche di alto livello.

Il monolite, infatti, presenta fori regolari su alcuni dei lati e uno più grande che lo attraversa per intero in una sua estremità: segni inequivocabili che, per la costruzione, la roccia è stata tagliata e trasportata. Un lavoro per cui in quel periodo, stando ai libri di storia, l’uomo non avrebbe dovuto avere i mezzi necessari. I primi dati sono stati pubblicati nella rivista Journal of Archaeological Science e appaiono di importanza capitale: sono la conferma che le origini della civiltà umana vanno cercate negli abissi più che sulla terraferma.

expo eventi 9 settembre

Milano Expo 2015: programma eventi di mercoledì 9 settembre

mostra del cinema di venezia, heart of dog trama

Mostra del Cinema di Venezia 2015: “Heart of Dog”, la trama del film di Laurie Anderson