in

Siena, investito da auto pirata Arturo muore a 17 anni vicino a casa

Le pagine della cronaca si colorano di nero. Ieri sera 28 dicembre 2018 in tarda serata a Sovicille in provincia di Siena un giovane di soli 17 anni è morto investito da un’auto pirata. Di nuovo sangue sulle strade e anche questa volta l’automobilista non si è fermato per prestare soccorso. Il tratto di strada sul quale il 17enne Arturo Pratelli stava camminando era scarsamente illuminato e questa potrebbe essere una delle cause che ha portato al tragico incidente.

Leggi anche –> Desirèe Mariottini stuprata e uccisa a Roma: nuovo agghiacciante particolare dall’autopsia

La ricostruzione del tragico incidente

Arturo Pratelli è stato investito da un’auto nei pressi dell’aeroporto di Ampugnano, a Sovicille (Siena). Il giovane, da una prima ricostruzione degli inquirenti, stava camminando sul ciglio della strada provinciale 73, in un punto scarsamente illuminato, quando è rimasto travolto e ucciso. La vettura, secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri, avrebbe urtato il giovane sbalzandolo di alcuni metri, per poi lasciarlo lì senza prestare soccorso. Hanno chiamato i soccorsi alcuni passanti che hanno notato la borsa del ragazzo finita per terra a bordo carreggiata. Sul posto sono così intervenuti immediatamente i Vigili del Fuoco e il personale del 118. I medici del 118 hanno provato a rianimarlo sul posto per poi condurlo in ospedale. Arturo Pratelli è stato trasportato all’ospedale Le Scotte di Siena, ma è deceduto poco dopo. I Carabinieri stanno ascoltando testimoni per comprendere appieno la dinamica dell’incidente e intanto cercano l’auto pirata e il suo conducente.

I messaggi di affetto al piccolo Arturo

Arturo come quasi ogni ogni ragazzo italiano era tifoso di calcio e tifava una squadra della sua città che milita nella serie C, la Robur Siena. Proprio la Robur Siena, squadra della quale Arturo era grande tifoso, ha postato sul suo profilo Twitter un messaggio di cordoglio nel quale afferma: «La società esprime un profondo cordoglio per la tragica scomparsa del giovane tifoso Arturo Pratelli, 17enne tra i fondatori del gruppo dei Boys e sempre al fianco della Robur. La presidente Anna Durio, i dirigenti, i calciatori, i tecnici, i dipendenti e i collaboratori tutti porgono le più sincere espressioni di profondo cordoglio alla famiglia e agli amici di Arturo.» Un fatale e tragico incidente quello che ha strappato Arturo alla sua famiglia e ai suoi sogni.

Leggi anche –> Gemelline scomparse nel Tevere: continuano le ricerche tra i falsi avvistamenti

E’ morto Umberto Marzotto: il “re del tessile” aveva 92 anni

Caserta donna trovata morta in una pozza di sangue: la terribile ipotesi investigativa esclude l’incidente