in

Silvia Crosetto insegnante trovata morta in strada: è arrivato l’esito della autopsia

Morte Silvia Crosetto: è ancora giallo sul decesso della professoressa trovata cadavere lo scorso 14 luglio 2018 al Passo del Ginestre Cesio, sul ciglio della strada lungo la statale 28 del col di Nava nel territorio comunale di Cesio. I carabinieri, che hanno esaminato i filmati delle telecamere più vicine al luogo dell’incidente, hanno anche individuato e controllato tutte le auto transitate a quell’ora in entrambi i sensi di marcia. Nessuno dei veicoli però aveva ammaccature che possano ricondurre a un investimento.

Inizialmente si era ipotizzato che la donna fosse stata investita e uccisa da un’altra auto, che dopo averla travolta non si era fermata. La vittima era una 44enne di origine torinese ed è trovata morta nel territorio comunale di Cesio, nell’Imperiese, da un’anziana coppia di Testico, che si trovava a passare in quella strada. “Un colpo da investimento”, questa la causa presunta della morte della donna secondo l’esito della autopsia. Elemento che al momento farebbe dunque escludere l’ipotesi dell’omicidio volontario.Secondo il medico legale che ha effettuato l’autopsia e depositato la perizia in Tribunale, l’ipotesi più probabile è che l’insegnante sia stata investita da un’auto. Tuttavia non sono stati trovati elementi oggettivi a suffragio di siffatta ricostruzione investigativa.

varese coppia trovata morta

Ancora non si sa cosa i carabinieri del Ris di Parma abbaino effettivamente repertato sugli indumenti della donna, se tracce organiche o di vernice. La sua auto venne trovata con la portiera aperta dalla parte opposta al luogo del ritrovamento del cadavere. E’ un mistero ancora tutto da risolvere.

Potrebbe interessarti anche: Cesio, insegnante trovata morta in strada: prende piede la pista dell’omicidio

 

Nicolò Ferrari a “Temptation Island Vip”: età, peso, altezza, tutte le info sull’ex corteggiatore di “Uomini e donne”

Tale e Quale show anticipazioni seconda puntata: chi vincerà stasera? Le curiosità