in ,

Silvio Berlusconi cinema, 5 film ispirati al Cavaliere: tra ironia e polemiche

Silvio Berlusconi compie 80 anni. Festa grande per il Cavaliere, tra le personalità degli ultimi trent’anni più influenti del panorama politico, industriale e sportivo. E anche il cinema, spesso e volentieri, ha strizzato l’occhio a Silvio Berlusconi rendendolo protagonista di alcuni lavori che non sono mai passati sottotraccia: tra i più celebri c’è senza dubbio “Il Caimano” di Nanni Moretti. E proprio sui film ispirati a Berlusconi, nelle ultime settimane è rimbalzata una notizia, non smentita dal diretto interessato, che vorrebbe Massimo Boldi nei panni del Cavaliere diretto da Paolo Sorrentino, regista premio Oscar. Intanto, però, ecco 5 film su Silvio Berlusconi da ricordare.

>>> TUTTO SUL MONDO DEL CINEMA CON URBANPOST<<<

BELLUSCONE – “Belluscone – Una storia siciliana” è un documentario del 2014 realizzato dal regista Francesco Maresco: la pellicola si incentra sulle ricerche effettuate dallo stesso autore sui finanziamenti, le amicizie e le conoscenze di Silvio Berlusconi in Sicilia. Al centro della trama ci sono i rapporti intrattenuti con figure poco raccomandabili e alquanto strane nella regione siciliana. Il lavoro è stato completato da Sanguinetti dopo l’idea di Maresco di abbandonare le riprese. Il film ha vinto il “Premio Speciale della Giuria Orizzonti” alla 71esima Mostra del Cinema di Venezia.

>>> SILVIO BERLUSCONI, TUTTE LE NEWS SUL CAVALIERE<<<

IL CAIMANO – La sapiente regia di Nanni Moretti dietro questo lavoro uscito nel 2006. Il Caimano, con un cast di assoluto livello grazie alla presenza di attori come Silvio Orlando, Margherita Buy e Jasmine Trinca, ha fatto incetta di riconoscimenti al David Di Donatello, ai Nastro D’Argento e al Festival di Cannes. La trama de Il Caimano racconta la storia di un produttore di pellicole trash, in crisi coniugale e finanziaria. Cerca una pellicola che salvi la sua società dalla bancarotta. Quasi per caso gli capita tra le mani la sceneggiatura “Il Caimano”, sulla storia dell’ascesa di Silvio Berlusconi. L’autrice è la giovane regista Teresa. Dopo vari tentativi andati a vuoto trova un finanziatore, individua anche l’attore giusto per il ruolo e inizia ad immaginarsi lo sviluppo della storia, dal Berlusconi imprenditore a quello politico. Tutto fila liscio fino a quando l’attore prescelto non si tira indietro, seguito subito dopo dal finanziatore. Il produttore ha i soldi per girare solamente la scena finale del film, ambientata nel tribunale di Milano.

>>> SEGUI URBANPOST<<<

VIDEOCRACY – BASTA APPARIRE – Realizzato nel 2009 dal regista Erika Gandini, si tratta di un documentario in cui sono presenti artisti dello spettacolo e della politica: Silvio Berlusconi, Lele Mora, Fabrizio Corona, Flavio Briatore, Simona Ventura. La trama di Videocracy si sviluppa su  un’analisi di come in Italia il potere della televisione influenzi comportamenti e scelte della popolazione, essendo essa la principale fonte di informazione per la quasi totalità delle persone. Gandini focalizza l’attenzione soprattutto sull’impero mediatico di Silvio Berlusconi e su come questo sia la fonte del suo potere politico. Il documentario non approfondisce la vicenda berlusconiana ma si evolve per suggestioni, evidenziando la penetrazione sociale dei valori promossi dalla televisione commerciale. Rai e Mediaset si sono rifiutate di trasmettere il trailer mentre La7, con Enrico Mentana, ha realizzato un talk show sul film-evento dopo la proiezione sulle frequenze di Urban Cairo.

>>> METTI MI PIACE A URBANSPETTACOLO<<<

SILVIO FOREVER – Documentario del 2011 realizzato dal regista Roberto Faenza in collaborazione con Filippo Macelloni e nato da un’idea di Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo, autori de La Casta. Il film, distribuito da Lucky Red, è un’autobiografia non autorizzata in cui protagonista assoluto è Silvio Berlusconi: viene ripercorsa tutta la vita del Cavaliere, dalla sua infanzia fino alla scalata al successo, con l’utilizzo di immagini di repertorio. Tra le curiosità: la Rai ha sospeso la messa in onda del trailer poiché presente la madre, defunta, di Silvio Berlusconi.

1992 – Una serie Tv liberamente ispirata all’ascesa al potere di Silvio Berlusconi con la concessionaria pubblicitaria “Pubblitalia” e “Fininvest”. In un episodio della serie realizzata da Sky e scritta da Stefano Accorsi c’è spazio anche per Silvio Berlusconi impegnato in un comizio durante la notte di capodanno del 1993.

Pronostici Europa League

Pronostici calcio Europa League 2016-2017, consigli sulle scommesse 29 settembre

Uomini e Donne Trono Over protagonisti

Anticipazioni Uomini e Donne oggi 29 Settembre 2016: in onda il trono classico o il trono over?