in ,

Silvio Berlusconi: Patrizia D’Addario non complottò contro di lui, risarcita

Patrizia D’Addario non mise in atto nessun complotto contro Silvio Berlusconi. E’ quanto ha deciso il tribunale civile di Milano, secondo il quale la donna è stata diffamata da tre articoli della rivista Panorama. Per questa ragione la Mondadori dovrà risarcire la donna con 55mila euro. Condannate la stessa casa editrice, ma anche il giornalisita Giacomo Amadori autore dei presunti scoop e, come da norma di legge, anche il direttore responsabile della testata, ovvero Giorgio Mulè. Gli articoli contestati dalla D’Addario si intitolavano: “Operazione D’, Complotto in 3 mosse, I vizietti di Patrizia” e vennero pubblicati nel 2010.

Silvio Berlusconi complotto

Secondo il Tribunale di Milano, dunque, gli incontri tra Patrizia D’Addario e Silvio Berlusconi non furono premeditati e con l’obiettivo di un complotto mediatico-giudiziario-politico (termini riportati nella sentenza) contro l’ex capo del governo italiano.

Quindi, la tesi di Panorama è stata smontata. Patrizia D’Addario non complottò per indebolire attraverso la stampa la posizione politica ed istituzionale di Silvio Berlusconi. Gli appuntamenti tra la ragazza e l’ex presidente del consiglio in carica furono frutto di una mera serie di coincidenze o di casualità. Lo scrivono ancora i magistrati del foro meneghino.

strangolata decapitata 15enne Giappone

Giappone:15enne strangola e decapita un’amica

lorenzo jovanotti

Jovanotti nuovo album: il cantante fomenta l’attesa su Instagram (video)