in ,

Silvio Berlusconi: professore online insegnerà il “buon governo”

Grazie ad un accordo tra il partito di Forza Italia e l’Università telematica Pegaso, uno degli atenei più affermati dal web e riconosciuto dal ministero dell’Istruzione, Silvio Berlusconi vestirà i panni del professore, seppure virtuale. L’Accademia di Alta formazione politica di Forza Italia, in base alla convenzione con Pegaso potrà così tenere il primo corso di laurea azzurro online. L’iniziativa nata da un’idea di Marcello Fiori, responsabile nazionale dei Club Forza Italia, prevede come punta di diamante del corpo docente, proprio il fondatore del partito degli azzurri, insieme all’ex segretario generale della Farnesina, Umberto Vattani e di Giorgio Mulè, attuale direttore di Panorama.

logo Pegaso università telematica attraverso cui Berlusconi insegnerà

Il primo semestre di lezioni verterà sul tema: “la politica del buon governo”, mentre il secondo ciclo di lezioni si terrà su. “linguaggi della comunicazione pubblica e istituzionali“. Le lezioni inizieranno ad ottobre, come da tradizione universitaria, e materie e lezioni sono stabilite da tempo.

Sul sito dedicato all’accademia figura lo slogan: “Vogliamo un movimento composto da persone formate e preparate per una politica 2.0” con l’obiettivo palese di dare : “Dare la possibilità a tutti gli italiani, di ogni età, di ogni professione, di ogni genere, di ogni luogo, anche il più lontano, di poter ricevere una formazione politica. Ma non solo formazione, anche studio, ricerca e pratica di tutto ciò che oggi chiamiamo campagna elettorale permanente. La nostra”. Forza Italia, dunque, vorrebbe formare una classe dirigente preparata e professionale. Il reclutamento delle nuove leve è simile a quello utilizzato dal M5S: attraverso il web.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Programmi tv stasera: Il commissario Montalbano – La caccia al tesoro, Voyager – Ai confini della conoscenza, Poveri ma belli, Tre all’improvviso, Arma letale 4, Person of Interest e In onda

Ice Bucket Challenge: il Web insorge contro una ‘tirchia’ Luciana Littizzetto