in

Silvio e Gabriele Muccino: ecco cos’è successo tra i due fratelli

La lite familiare tra Silvio e Gabriele Muccino dura ormai da otto anni. Nell’ultimo colpo di scena Silvio, il più piccolo dei due fratelli, ha accusato Gabriele di essere un violento. Il racconto di Silvio Muccino alla trasmissione “L’Arena” di Massimo Giletti è stato veramente doloroso e l’attore ha cercato di mettere fine a tutte le indiscrezioni che di tanto in tanto si sono susseguite. Le ultime rivelazioni di Silvio Muccino sono state solo l’ultimo atto di una saga che è stata resa pubblica nel 2010, quando il maggiore dei fratelli, Gabriele, regista ormai noto a livello internazionale ha confessato: “Non vedo mio fratello da anni, non risponde se cerco di contattarlo, non si fa vivo. Capisco che il distacco da me, per via dello stesso lavoro, potrebbe significare uccidere il padre. Ma che da tre anni Silvio non chiami i genitori neanche per un “Buon Nataleè davvero incomprensibile”.

Silvio allora decise di non replicare, ma il fratello continuò a martellare sui social network il suo attacco arrivando ad accusare Carla Vangelista, collaboratrice di lungo corso di Silvio, di plagiare il fratello e di volerlo allontanare dalla sua famiglia. A questo punto Silvio con un post su Facebook decise di spiegare: “Stanco e disgustato dalle sempre più gravi dichiarazioni pubbliche di mio fratello che riguardano la mia vita, sono costretto a parlare del mio privato sperando che questo metta fine al suo delirante soliloquio che da anni intasa siti internet e giornali. Gabriele conosce benissimo i motivi del mio allontanamento, e sa che riguardano gravi episodi vissuti nella mia infanzia all’interno del nucleo familiare. Episodi di cui non parlo per decoro e per non nuocere alla mia famiglia. Gabriele sa. E se la memoria lo tradisce può sempre rileggere tutte le mail che gli ho inviato”. Gabriele rispose: “Si sa che ho un fratello che ha 15 anni meno di me e che a un certo punto ha smesso di parlarmi, è scomparso. Senza che ci sia una stata una lite né niente. Io non vedo mio fratello da sette anni. Non c’è nulla da perdonare perché non conosco le ragioni”.

In ultimo i due registi che pure hanno collaborato molto tra di loro dal film “Come te nessuno mai” in poi, non ritrovano il dialogo e Gabriele dà all’Ansa una lettera indirizzata a Carla Vangelista per scusarsi pubblicamente per averle attribuito delle interferenze e delle responsabilità per l’allontanamento dal fratello. Silvio, ospite da Giletti ha confessato di avere amato molto la sua famiglia, ma che fosse disgregata: “Il malessere subito in famiglia è stato elaborato in maniera diversa fra me e Gabriele. Lui l’ha portato fuori anche con atteggiamenti fisicamente violenti”. Poi l’episodio di violenza tra Gabriele e l’ex moglie, la musicista Elena Majoni, che Silvio racconta di avere negato in tribunale davanti al pm: “Ho negato lo schiaffo a mia cognata davanti al pm. Ho reso falsa testimonianza. Era una mia responsabilità e scelsi la mia famiglia anziché la verità. Non me lo sono mai perdonato. Nessuno mi ridarà questi anni persi e visto che non sono ipocrita non riaprirò la porta a mio fratello. Spero che questa sia la parola fine sulla vicenda. La verità rende liberi”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Mafia arresti in Puglia

Vicenza: uccide a coltellate ex fidanzata e poi tenta il suicidio

gigi hadid zayn malik

Zayn Malik e Gigi Hadid insieme in foto per Vogue