in ,

Sinai aereo abbattuto news: rinvenuti elementi “estranei” al velivolo

Emergono nuove indiscrezioni sulle analisi delle scatole nere dell’Airbus A321 russo della compagnia Metrojet precipitato sabato mattina sulle montagne della penisola del Sinai. Sul luogo del disastro sarebbero stati rinvenuti tra le macerie “elementi che non hanno a che fare con la struttura del velivolo”, lo ha riferito l’agenzia Tass informata da una fonte a Il Cairo.

L’analisi degli elementi in questione nelle prossime ore potrebbe far luce sulle cause del disastro aereo verificatosi il 31 ottobre. Idem dicasi per il lampo di calore registrato da un satellite americano dotato di telecamere ad infrarossi, che terrebbe in piedi l’ipotesi dell’esplosione di un ordigno a bordo del velivolo.

Non solo, dalle scatole nere, sotto esame da oggi a Il Cairo, sarebbe inoltre risultato che “fino a quattro minuti prima della scomparsa dell’aereo dagli schermi radar” la situazione a bordo fosse normale, e che piloti e membri dell’equipaggio fossero impegnati in normali comunicazioni di routine con la torre di controllo. Un lasso di tempo in cui nessuna ipotetica avaria al motore sarebbe stata mai segnalata, lo ha riferito un funzionario del ministero per l’Aviazione Civile egiziano.

Maurizio Sacconi presidente della Commissione Lavoro al Senato e relatore della Legge di Stabilità

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Opzione Donna, part-time over 63 e diminuzione orario lavorativo, le proposte di Maurizio Sacconi

Grande Fratello 14, in diretta dalla casa: tutti contro Simone