in ,

Sinai aereo caduto news: da scatola nera si sente boato esplosione

Si fa di ora in ora sempre più concreta l’ipotesi che il disastro aereo verificatosi nel Sinai esattamente una settimana fa sia stato causato dalla esplosione di una bomba nella stiva dell’Airbus A321 della compagnia russa Metrojet, a pochi minuti dal decollo dall’aeroporto di Sharm el-Sheik. 

Un attentato terroristico messo in atto dall’Isis, che lo ha rivendicato in due messaggi web, ormai l’intelligence americana e britannica ne ha quasi certezza. Secondo le ultime indiscrezioni emerse al riguardo, infatti, il contenuto di una scatola nera del velivolo non lascerebbe spazio a dubbi: si sentirebbe il boato di un’esplosione a bordo dell’aereo. A darne notizia l’emittente televisiva France 2, che cita fonti investigative.

Intanto il presidente russo, Vladimir Putin, blocca i voli per l’Egitto, abbracciando le disposizioni date dal direttore dei servizi di Mosca (Fsb), Alexander Bortnikov: “Fino a quando non sapremo le vere ragioni di quanto è accaduto ritengo opportuno fermare tutti i voli russi per l’Egitto, e ciò vale soprattutto per le rotte turistiche”.

sagre venete ricette

Sagre venete: le ricette dei nonni per “Cucina la Crisi”

Anticipazioni Gomorra 2 la serie: riprese terminate, ecco la data ufficiale