in ,

Sinai aereo caduto news: l’Isis rivendica per la terza volta e annuncia “nuove azioni”

Nuovo video – è il terzo – di rivendicazione dell’Isis del presunto abbattimento dell’Airbus A321 della compagnia russa Metrojet schiantatosi sulle montagne della penisola del Sinai sabato 31 ottobre. Si tratta – stando all’indiscrezione diffusa dal quotidiano britannico Mail online che ha citato funzionari dell’intelligence che si stanno occupando del caso – di un video della durata di 7 minuti in cui il Califfato attribuisce la responsabilità del disastro aereo sul quale sarebbe esploso un ordigno durante il volo al suo gruppo affiliato in Egitto, Wilayat Sina, che fa capo all’egiziano Abu Osama al-Masri, presunta mente dell’attentato.

Per l’ennesima volta un militante jihadista rivela nel messaggio titolato “Soddisfazione delle anime nell’uccisione dei russi” lo scopo dell’attentato: una risposta ai raid aerei russi in Siria.

“Grazie a dio i soldati del Califfato hanno abbattuto l’aereo russo nella Provincia del Sinai che trasportava 220 crociati russi che sono tutti morti” – così la feroce rivendicazione che si compiace della strage di turisti russi e annuncia “nuove azioni sanguinarie”“La macchina da guerra russa ha cominciato un genocidio contro i sunniti del Levante in Siria. La Russia ha pensato che gli jihadisti non si sarebbero vendicati ed è entrata in un tunnel oscuro per aver perso la guerra”.

Intanto nella notte il Boeing 737 della Blue Panorama è atterrato all’aeroporto di Fiumicino con a bordo 118 turisti italiani provenienti da Sharm el Sheikh, ivi rimasti bloccati dopo il disastro aereo nel Sinai.

Valentino Rossi Tavullia

Moto Gp, a Tavullia 30.000 delusi: il popolo di Valentino Rossi si rassegna

motogp valencia

MotoGp Valencia, i vip stanno con Valentino Rossi: “Il vero campione”