in ,

Sindaco di Cagliari Massimo Zedda: tentata aggressione con acido, fermata una 40enne

Armata di bottiglia contenente acido, una donna cagliaritana sulla quarantina è piombata all’interno degli uffici comunali di Cagliari: voleva il colpire il sindaco, Massimo Zedda, che in quel momento era assente. Immediata la reazione degli addetti alla segreteria e dello staff del primo cittadino cagliaritano, che hanno immobilizzato la donna e chiesto l’intervento degli agenti della Polizia Municipale.

La 40enne, che sarebbe una senza tetto, riuscendo a bypassare i controlli avrebbe fatto irruzione in Comune impugnando la bottiglia di acido come fosse una molotov, per scagliarla contro il sindaco Zedda. Secondo quanto trapelato, la donna, che ora rischia una denuncia, sarebbe disperata perché senza un’abitazione e pretenderebbe dal primo cittadino l’assegnazione di una casa popolare.

Dopo l’episodio – avvenuto martedì mattina ma di cui si è avuta notizia solo adesso – il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblici ha preso immediati provvedimenti rafforzando le misure di tutela per il primo cittadino di Cagliari. Sarebbe ancora poco chiara la dinamica dell’accaduto e le esatte intenzioni della donna: non è stato infatti appurato se la senzatetto volesse compiere un gesto dimostrativo in presenza del sindaco, e gettarsi addosso l’acido, o se invece volesse colpire proprio Zedda.

maternità facoltativa, maternità facoltativa stipendio, maternità facoltativa 2016, maternità facoltativa retribuzione, maternità facoltativa quanto si prende,maternità facoltativa stipendio primo mese, maternità facoltativa retribuzione,

Maternità facoltativa stipendio: come cambia la retribuzione dal primo mese in poi

parliamone sabato chiuso programma

Paola Perego e gli attacchi di panico: “Andavo in onda con l’aiuto di farmaci e poi mi chiudevo in casa”