in , ,

Sindone: c’è il sangue di un uomo torturato e ucciso, lo dimostra uno studio

Secondo alcuni recenti studi condotti dai ricercatori degli istituti del Cnr, quello di Cristallografia a Bari e l’Istituto Officina dei Materiali di Trieste in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova, hanno evidenziato la presenza di tracce di sangue nella Sindone di Torino: secondo la tradizione, vi sarebbe stato avvolto il corpo di Gesù a seguito della crocefissione.

Elvio Carlino, dell’Istituto di Cristallografia di Bari, ha spiegato: “Gli esperimenti sono stati condotti tramite un nuovo metodo di microscopia elettronica in trasmissione a risoluzione atomica e diffrazione di raggi x ad ampio angolo. In particolare gli studi si sono concentrati sulle regioni della fibra lontane dalle macchie visibili in microscopia ottica. La fibra è stata studiata a risoluzione atomica per lo studio di nanoparticelle organiche, secondo un metodo recentemente messo a punto nel centro di Trieste che ho diretto sino a poche settimane fa. Lo studio ha dimostrato come la fibra di lino sia cosparsa di creatinina, di dimensioni fra 20 e 90nm, legata a piccole particelle di ferridrato di dimensioni fra 2nm e 6nm, tipiche della ferritina“.

Per Giulio Fanti dell’Università di Pavia, quelle tracce ematiche non sono frutto di artefatti o alterazioni realizzate nel corso dei secoli: “L’ampia presenza delle particelle di creatinina legate alle particelle di ferridrato non è tipica di un organismo sano. È invece indice di un forte politrauma subito dal corpo avvolto nel lino. Lo studio indica che l’uomo deposto nella Sindone è stato vittima di pesanti torture prima di una morte cruenta“. Dunque, sembrerebbe che vi siano prove confutabili a sostegno del fatto che un uomo sia stato avvolto in quel tessuto di lino dopo aver subito pesanti torture che lo hanno condotto alla morte.

Seguici sul nostro canale Telegram

beyonce divorzio

Beyonce e Jay-Z gemelli: i nomi dei figli e le scuse del rapper per i tradimenti alla pop-star

San Teodoro omicidio Erika Preti: Dimitri Fricano chiede aiuto al generale Garofano, ex comandante dei Ris