in

Sindrome dell’accento straniero: si sveglia con accento “british” dopo una piccola operazione

Texas, una donna si risveglia con un sofisticato accento “british” dopo una banale operazione: com’è possibile? Si chiama sindrome dell’accento straniero ed è una vera e propria malattia che causa un disturbo nel linguaggio tanto da far apparire straniere le persone che ne sono affette.

Lisa Alamia vive in Texas da tutta la vita e non ha mai frequentato nessuno o nessun luogo in cui l’accento predominante fosse quello inglese: com’è possibile allora che dopo un’operazione si sia svegliata con accento “british”? Questa stranezza è da imputare alla sindrome dell’accento straniero, una malattia rarissima che causa disturbi nel pronunciare le parole tanto da dare un accento del tutto straniero a chi ne è affetto: gli esperti parlano di 100 casi ogni 100 anni sparsi in tutto il mondo.

“Quando sono tornata a casa dall’intervento i miei figli pensavano che scherzassi, io ero scioccata e confusa” ha raccontato la donna ricordando i primi momenti dopo l’operazione alla mandibola e ai denti al quale si è sottoposta: fortunatamente, dopo alcuni esami più approfonditi, i medici hanno potuto constatare l’assenza di danni a livello cerebrale. L’accento straniero di Lisa Alamia, per quanto non pericoloso, potrebbe però non sparire con l’andare del tempo: vista la rarità della malattia, infatti, sono ancora sconosciute le cause e quindi anche una possibile cura.

Mantova, scontro frontale tra auto e furgone: 4 morti e un ferito

Germania Italia Euro 2016, Pellè e la perdita di umiltà: perché sul più bello?