in

Sir Michael Caine e le parole fraintese su Sean Connery

La loro è una vecchia amicizia da quando s’incontrarono nel 1975 recitando fianco a fianco nel film “The Man Who Would Be King” (“L’uomo che volle farsi re”). Sir Michael Caine ha negato fermamente quanto era stato riferito che il suo grande amico Sir Sean Connery stia soffrendo del morbo di Alzheimer, ovvero la forma più comune di demenza degenerativa senile. L’80enne attore ha ribattuto alle voci tendenziose dicendo che sono tutte frottole assurde ed irragionevoli. Caine ha continuato ribadendo che ha fatto delle interviste in Germania per un nuovo film e suppone che qualcuno abbia travisato le sue parole. connery caine

Caine non vede Connery da un paio d’anni, ma questa settimana, lui e la moglie gli hanno parlato per telefono per il suo compleanno ed l’hanno sentito molto bene.  Questa robaccia sull’Alzheimer non ha senso e non ha idea da dove l’abbiano presa. L’attore britannico di tanti film di successo, intervistato da un giornale, ha raccontato che, circa un anno fa, Sean era  malato ma adesso sta molto meglio e tutto questo non ha niente a che spartire con il suo stato mentale. Caine, che vive nel Surrey, ha aggiunto che sarebbe bellissimo poterlo rivedere ma che Sean lascia molto raramente la sua casa, nelle Bahamas.

Nell’articolo del giornale tedesco Bild am sonntage che titolava “Connery dimentica la sua vita” la star del “Dark Knight” ha affermato di essere preoccupato per il suo caro amico Sean. La cronaca aveva riferito che il celebre divo di Edimburgo soffriva di evidenti perdite di memoria e che solo un selezionato gruppo di amici poteva incontrarlo. Un paio di anni fa, lo stesso Sir Sean Connery, primo ed indimenticabile James Bond, aveva confessato di non aver più alcun interesse per la recitazione.
 

Seguici sul nostro canale Telegram

Samuele Bersani nuovo singolo: ‘En e Xanax’ il 30 agosto in radio

attacco terroristico afganistan

Guerra in Siria: ecco come la racconta il web