in ,

Siria: a Damasco arriva la squadra degli ispettori Onu

È arrivata a Damasco, in Siria, la squadra di ispettori delle Nazioni Unite che è stata incaricata di far luce sull’ipotetico uso di armi chimiche in Siria. Il gruppo di esperti è composto da venti membri ed è arrivato oggi, con un convoglio di 10 auto, prendendo alloggio in un hotel nel cuore della capitale siriana, dove c’erano ad attenderli giornalisti e cameraman. Siria armi chimiche

La missione indagherà sull’uso di armi chimiche in tre aree ben precise: una è quella del sobborgo Khan al-Assal di Aleppo, località nella quale il marzo scorso c’è stato un attacco sospetto che il presidente Bashar al-Assad attribuisce ai ribelli e le altre due sono segrete. Questa missione sarà guidata dall’ispettore di armi chimiche Ake Sellstrom, già operatore in Iraq.  Il vice ministro degli Esteri siriano Faisal Mekdad ha affermato, all’Associated Press, che la Siria “coopererà in toto” con gli esperti e inoltre ha aggiunto che è opportuno scoprire cosa è successo a Khan al-Assad perché il governo siriano ipotizza che siano state usate armi chimiche dai terroristi.

Il vice ministro ha tenuto a precisare che la Siria non userà mai armi chimiche contro il suo popolo e ha informato le Nazioni Unite che queste armi “non convenzionali” sono state usate a Khan al-Assad.

 

Lady D.

Rivelazioni sulla morte di Lady Diana: spuntano piste sul presunto omicidio

Alessandra Amoroso, nuovo album: Amore puro, in uscita il 23 settembre