in ,

Siria, attentato terroristico con autobomba a poche ore dalla tregua

Due morti e diversi feriti, è questo il primo bilancio di un attacco terroristico che ha colpito una cittadina nella zona centrale della Siria all’indomani del cessate il fuoco tra forze filo governative e opposizione che era stato negoziato da Stati Uniti e Russia e che era entrato in vigore soltanto poche ore prima; al momento non ci sarebbero state rivendicazioni dell’attacco.

Secondo le ricostruzioni fornite dalle agenzie di stampa locali, un’autobomba è scoppiata a Salamiyeh, città nella provincia di Hama, una zona della Siria sottoposta al controllo delle forze militari fedeli al regime di Assad; la zona del paese si trova a poca distanza dal fronte su cui l’esercito governativo sta combattendo contro le milizie del sedicente Stato Islamico.

Le fonti locali escludono che l’attacco possa generare una nuova escalation nel paese, nonostante le minacce portate avanti nei giorni scorsi dai qaedisti del fronte al-Nusra che erano stati esclusi dall’accordo di tregua; i colloqui di pace dovrebbero riprendere il 7 marzo, con il delegato Onu Staffan de Mistura che sta lavorando in questo senso.

Lebron James NBA

Nba, risultati e highlights della notte: Lowry beffa LeBron sul più bello, grandioso Chris Paul

Italia Spagna come acquistare biglietti

Juventus – Inter probabili formazioni e ultime news Serie A