in ,

Siria, esplosioni aeroporto di Damasco, l’accusa: “Raid di Israele”

Esplosioni vicino l’aeroporto di Damasco, in Siria, all’alba di oggi.  Alcuni depositi di carburante sono esplosi provocando un vasto incendio. Per le fonti locali siriane, i depositi stati colpiti in un raid dell’aviazione israeliana. Israele, però, non ha per ora confermato l’attacco. Di solito le sue forze armate si limitano a un no comment in questi casi.

Tutto sul mondo delle news

I cacciabombardieri israeliani, hanno colpito più volte convogli e postazioni dell’Hezbollah libanese vicino all’aeroporto e sulla superstrada che collega la capitale siriana al Libano. Anche l’Osservatorio siriano per i diritti umani, vicino all’opposizione, ha confermato l’esplosione, che ha causato “un enorme incendio”.

Secono la tv al Manar, l’esplosione sarebbe avvenuta all’alba vicino all’aeroporto di Damasco ed è la conseguenza di un’operazione militare israeliana per colpire serbatoi di carburante e magazzini usati dalle milizie sciite che aiutano il regime.  L’attacco ha causato un incendio in una zona utilizzata da Teheran per rifornire di armi via aereo le milizie sciite che operano a fianco dell’esercito siriano lungo il corridoio tra la capitale e l’aeroporto.

Diretta GP Malesia dove vedere in tv e streaming

Formula 1 2017 GP Russia orario diretta tv e streaming gratis gara, qualifiche, prove libere

Oroscopo Paolo Fox 2016

Oroscopo Paolo Fox oggi 27 aprile a I Fatti vostri: come rivederlo in streaming