in

Sistemi di efficientamento energetico nelle aziende

Sistemi di efficientamento energetico nelle aziende, quali sono e come funzionano? In questo articolo vi spieghiamo cosa si intende per “efficientamento energetico” e quali sono i sistemi da utilizzare per rendere le aziende efficienti dal punto di vista energetico.

All’interno delle aziende si parla sempre più spesso di risparmio energetico e di efficientamento energetico, ma cosa s’intende? Per efficientamento energetico si intende quel processo per cui, attraverso sistemi ad hoc, si riesce ad ottenere l’efficienza energetica di una determinata azienda: l’efficienza energetica, quindi, si ottiene quando viene raggiunto il medesimo risultato utilizzando una minor quantità di energia. L’efficientamento energetico può essere considerato come un rapporto percentuale tra energia utilizzata e spreco: l’efficienza massima di un’azienda si avrà perciò quando la percentuale sarà del 100%. Quali sono le conseguenze e i benefici dell’utilizzo di un sistema di efficientamento energetico nelle aziende? In generale, il punto di partenza è sempre la riduzione dell’impatto ambientale: grazie a sistemi di risparmio energetico, infatti, si andranno anche a limitare le emissioni di CO2 nell’aria, emissioni che nell’ultimo periodo sono aumentate del 60% soprattutto a causa dell’importante crescita economica che ha caratterizzato l’ultimo secolo. Per le aziende, ovviamente, efficientamento energetico è anche sinonimo di risparmio economico: grazie ai sistemi utilizzati, infatti, le imprese potranno ottenere risultati uguali o migliori allo standard precedente pur utilizzando meno energia e quindi risparmiando in modo cospicuo sulle spese ad essa legate.

Quali sono i sistemi che permettono di avviare le proprie aziende verso la totale efficienza energetica? Tra i più diffusi troviamo sicuramente le luci a LED che, nonostante il costo nettamente più alto delle normali lampadine o di quelle a basso consumo, hanno una durata nettamente più lunga e una resa molto più alta a parità di Watt: ciò significa che si potranno ottenere gli stessi lumen di una lampadina classica con un minor wattaggio ed un conseguente risparmio energetico. Tra i sistemi di efficientamento energetico, bisogna assolutamente ricordare la cogenerazione ovvero quel processo che utilizza gli “eccessi” di energia meccanica e calore prodotti durante alcune lavorazioni: questi “scarti” verranno così riutilizzati e trasformati in energia elettrica e riscaldamento da utilizzare all’interno dell’azienda. Infine, è buona cosa tenere presente che i sistemi di efficientamento energetico prevedono anche degli incentivi economici: un sistema aziendale efficiente dal punto di vista energetio, infatti, può ambire ad ottenere i cosiddetti “certificati bianchi” (chiamati anche TEE, Titoli di Efficienza Energetica) che, tra le altre cose, implicano anche un riconoscimento economico.

dakota 50 sfumature di grigio

50 Sfumature di nero, Dakota Johnson a cena con un’insospettabile amica [FOTO]

Mattarellum spiegazione e significato: come funziona

Pensioni 2016 news oggi: precoci per la quota 41, l’appello di un lavoratore a Matteo Renzi e Tommaso Nannicini