in

Sla: nuovo farmaco in arrivo, sarebbe in grado di rallentare la malattia

È in arrivo in Italia un farmaco di nuova generazione capace di rallentare il decorso della Sla, la Sclerosi Laterale Amiotrofica. L’approvazione è arrivata dall’Agenzia Italiana del Farmaco e la medicina si chiama Radicut, nome commerciale dell’Edaravone, e sarà il secondo farmaco approvato dopo il Rilutek del 1995, di cui era stata provata l’efficacia del prolungare l’aspettativa di vita nei pazienti affetti. Il nostro paese sarà infatti il primo dopo vent’anni ad avere un altro farmaco contro la Sla.

Il Radicut è stato sviluppato in Giappone e utilizzato per trattare casi di ictus, ed è stato studiato per anni in relazione alla Sla, senza ricevere risultati. I ricercatori, in un secondo momento, hanno analizzato i dati e si sono resi conto che una determinata fascia di popolazione mostrava risposte interessanti al medicinale. Di recente, poi, è stato condotto uno studio su 137 pazienti negli Stati Uniti e i risultati sono stati pubblicati su Lancet Neurology pochi mesi fa.

Dai risultati è emerso come il Radicut sia in grado di rallentare la progressione della malattia, soprattutto nella comparsa della malattia da non più di due anni, nella disabilità e nella funzionalità respiratoria. Come ha commentato Massimo Mauro, presidente dell’Aisla: “Siamo felici che Aifa abbia accolto la nostra richiesta. Aisla si attiverà sempre per mettere a disposizione dei malati italiani i farmaci e le sperimentazioni cliniche più avanzate che rappresentano una speranza per tante famiglie, oltre che un loro diritto“.

[dicitura-articoli-medicina]

Tumore al cervello, in arrivo tecnica laser in grado di distruggerlo

Tumore al cervello: in arrivo nuova tecnica laser che distrugge il cancro

Antonella Mosetti e gli attacchi di panico della figlia Asia Nuccetelli

Attacchi di panico: Antonella Mosetti e i disturbi d’ansia della figlia Asia