in , ,

Slayer e Anthrax a Milano: la recensione del concerto

Tornano in Italia gli Slayer, un anno dopo il concerto al Live di Trezzo e lo fanno come al solito nel modo migliore, martellando musica per un’ora e mezza abbondante e scatenando sotto il palco il pubblico dell’Alcatraz di Milano. La band americana non sembra risentire del tempo e, nonostante la lunga carriera e l’età non più giovanissima, rappresenta dal vivo una certezza per tutti gli appassionati del genere.

Ad accompagnarli ci sono gli inossidabili Anthrax, confermati come gruppo spalla d’eccellenza e i Kvelertank.
Proprio la giovane band norvegese apre il concerto con i suoi pezzi hardcore-punk, ottenendo una buona risposta degli spettatori e sfruttando questa occasione per farsi conoscere dal pubblico italiano, che si scalda in attesa dei gruppi successivi.

Dopo una breve pausa, gli Anthrax aprono la loro esibizione con “Caught in a mosh”, primo dei grandi classici proposti in scaletta. Difficile catalogare la band guidata da Belladonna come un gruppo spalla, considerata la qualità eccellente e la partecipazione del pubblico, che non risparmia le energie tranne che durante la presentazione delle canzoni del nuovo album “Evil twin”, in uscita nel 2016.

Un telo bianco copre il palco fino all’uscita degli Slayer, che aprono con Repentless, title track del nuovo album recentemente uscito, chiarendo subito che quando sul palco ci sono loro c’è poco da annoiarsi e stare fermi. Legata al nuovo album è anche la scenografia, con la copertina sullo sfondo e tre croci capovolte che creano l’atmosfera adatta alla loro musica.
Nella scaletta si succedono grandi successi della band come “Discipline”, “War ensemble”, “Season in the abyss” e “Dead skin mask”, intervallati da tre pezzi di Repentless.
In chiusura, come al solito, la tripletta di “South of heaven”, “Raining blood” e “Angel of death” dà fondo a tutte le energie di un pubblico pienamente soddisfatto.

Fotografia di repertorio di Pier Luigi Balzarini

Moto Gp

MotoGp Valencia, risultati qualifiche: Pole per Lorenzo e Marquez, Iannone in terza fila

dieta autunno inverno

Dieta mediterranea autunno inverno: rimedi contro l’influenza