in

Smartphone Android, i migliori affari: Asus ZenFone 2, Moto G3, Huawei P8 Lite, Nexus 6, Alcatel

Con l’uscita o la presentazione ufficiale dei nuovi top di gamma, gli smartphone Android già presenti da tempo sul mercato, seppur possedendo tutte le caratteristiche necessario per essere classificati come smartphone di spessore, hanno visto il prezzo scendere notevolmente. Parliamo, in modo particolare, di Asus ZenFone 2, Motorola Moto G3, Huawei P8 Lite, Nexus 6 e Alcatel OneTouch Idol 3. 

1) Asus ZenFone 2: nella versione da 16GB, lo smartphone Asus è disponibile su Amazon.it al costo di € 196,83, prezzo che lo fa entrare di diretto nella fascia degli smartphone economici al di sotto dei 200 euro.

2) Motorola Moto G3: rinnovato per quanto concerne il design, con un display da 5″, monta una fotocamera che garantisce ottimi scatti anche in cattive condizioni, alla modica cifra di € 199,99 con i suoi 8GB.

3) Huawei P8 Lite: anche se superiamo i 200 euro, rimaniamo comunque nella categoria degli smartphone di fascia media, con € 225,00. Il device, tra l’altro, è il più apprezzato dagli utenti del brand cinese.

4) Nexus 6: lo smartphone di Google, disegnato da Motorola, si presenta come il più caro della nostra top 5 con € 445,00. Torniamo a parlare di smartphone appartenenti alla fascia alta, ma non sono da sottovalutare gli sconti proposti da Unieuro e Mediaworld.

5) Alcatel OneTouch Idol 3: sicuramente lo smartphone meno noto tra tutti, merita un posto nella nostra classifica, grazie ai suoi € 206,99 che comprendono Dual Sim, display 4.7″, Fotocamera da 13 Megapixel con fast focus, flash LED, stabilizzatore video, fotocamera anteriore da 5 Megapixel e Android 5.0 Lollipop.

Image credit: Shutterstock

[disclaimer_prodotti_sc]

Pechino Express 4 concorrenti eliminati di stasera: Antipodi fuori fase, liti tra i due

Pensioni 2017 ape sociale e Quota 41 alla Corte dei Conti Giuliano Poletti ministro del Lavoro

Riforma pensioni 2015 ultime novità: flessibilità e pensione anticipata, per Giuliano Poletti “Tra qualche giorno si saprà cosa saremo in grado di fare”