in

Smettere di fumare, gli effetti: i benefici già dopo poche ore

Smettere di fumare, gli effetti e i benefici già dopo poche ore: non solo sintomi d’astinenza, stare lontani dalle sigarette comporta numerosi effetti positivi e benefici già dopo pochi minuti con risultati evidenti in pochi giorni.

Smettere di fumare e stare lontani dalle sigarette non può che portare ad effetti positivi: nonostante l’astinenza porti alcune complicazioni – generalmente risolvibili con banali accortezze – i benefici sono sicuramente la parte migliore nonché più evidente dello smettere di fumare. Sebbene molti pensino che gli effetti della lontananza dalla nicotina non siano così evidenti, il nostro corpo ne risente positivamente già dopo 20 minuti, momento in cui la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca tornano nella norma. L’effetto più importante si nota dopo 24 ore quando i polmoni iniziano a liberarsi dal muco e dai depositi lasciati dal fumo: dopo 48 ore, quindi appena due giorni, il corpo riuscirà a liberarsi dalla nicotina e recuperare i sensi del gusto e dell’olfatto.

Gli effetti negativi che la nicotina ha sul corpo umano iniziano a sparire in modo corposo dopo tre giorni quando si riprenderà a respirare meglio e recuperare energia: dalle 2 alle 12 settimane dopo che si è smesso di fumare migliorerà la circolazione sanguigna e, dai 3 ai 9 mesi dopo, il respiro migliorerà notevolmente e si ridurranno anche tosse e sibili. La parte più importante dello smettere di fumare è la netta riduzioni di rischi legati a malattie cardiovascolari e oncologiche: il rischio legato alle prima viene infatti dimezzato già dopo un anno e infine, dopo 10 anni, si riduce notevolmente anche quello relativo al tumore al polmone.

Unioni Civili Italia, Andrea Pinna contro Marco Carta: bisogna accettare di essere gay

ricette la prova del cuoco

La prova del cuoco ricette: bocconcini di pollo al lime di Sergio Barzetti