in ,

Smettere di mangiare le unghie, come fare: questi 5 motivi vi convinceranno

Per tanti smettere di mangiare le unghie è impresa tanto ardua quanto smettere di fumare. A essere colpiti da questo disturbo, che prende il nome di onicofagia, sono donne e uomini di qualsiasi età. Questo disturbo compulsivo porta non solo a rosicchiare le unghie, ma anche le pellicine e le cuticole circostanti, causando così delle conseguenze sia a livello fisico che psicologico. Non avete ancora deciso di darci un taglio con questa cattiva abitudine? Questi 5 motivi vi convinceranno sicuramente.

1. Sapevate che sotto le unghie si nascondono migliaia di batteri? Stiamo parlando dello Staphlococcus aureus, un batterio che causa, insieme ai funghi, infezioni e bolle sulla lingua. Questo è causato dal contatto tra le unghie e la vostra bocca. Evitatelo. 2. Mangiare le unghie causa danni ai denti. Dite la verità, ve ne eravate già accorti. Quanti di voi, dopo aver mangiucchiato le unghie, hanno dolori ai denti o alla mascella? A lungo andare ciò può provocare non solo fratture ai denti, ma anche problematiche alla mascella.

3. I frammenti di unghie possono finire dentro le gengive. Spezzare le unghie utilizzando i denti può far sì che alcune schegge finiscano all’interno delle gengive, causando infezioni. 4. L’alito cattivo può essere causato dall’onicofagia. Se avvicinate spesso le vostre unghie al cavo orale, prima o poi il vostro alito peggiorerà. Questo è causato dalla presenza dei batteri sotto le unghie. 5. Le unghie potranno non crescere mai più. L’onicofagia causa un indebolimento del letto ungueale e col passare del tempo ciò potrebbe causare una perdita definitiva dell’unghia. Siete convinti ora?

Foto: PathDoc/Shutterstock.com

Caterina Balivo facebook

Programmi Tv stasera, 9 Novembre 2015: Monte Bianco e Le Iene Show

Tendenze moda inverno 2015 2016: stivali e borse, due accessori immancabili