in

Sofiya Melnyk news: anche un politico romano tra i suoi amanti, giallo di Cornuda sempre più fitto

Giallo di Cornuda: il brutale omicidio di una donna, la 44enne ucraina Sofiya Melnyk, e il presunto suicidio del compagno 50enne, Pascal Albanese, trovato morto impiccato nella loro abitazione dieci giorni dopo avere denunciato la scomparsa della donna. Stasera 3 ottobre il programma di Rai 3 Chi l’ha visto? tornerà sul caso, al fine di approfondire le ultime novità investigative emerse sulla inquietante vicenda omicidiaria. La famiglia Albanese non crede infatti che il proprio congiunto si sia macchiato dell’omicidio della donna che amava, né che abbia posto fine alla sua esistenza. Alla luce delle recenti indiscrezioni relative alle risultanze autoptiche, infatti, segni sospetti sul cadavere di Pascal farebbero ipotizzare che prima di morire impiccato sia stato per lungo tempo in ginocchio. Costretto da qualcuno? I suoi familiari ritengono più che plausibile la presenza di qualcuno in casa prima del suo decesso, qualcuno che lo avrebbe ucciso. A detta loro Pascal sarebbe stato suicidato, forse proprio dalla stessa persona che dieci giorni prima aveva brutalmente ucciso Sofiya, presa a bastonate e scaraventata, ancora viva, in un dirupo sul monte Grappa circa un mese dopo la sua scomparsa, avvenuta nel novembre 2017.

Si parlerà anche della importante testimonianza resa ai carabinieri dall’ultimo amante avuto da Sofiya prima di essere uccisa: il radiologo con cui la donna aveva intrecciato una relazione poco prima di sparire nel nulla, ha infatti raccontato di un particolare incontro con Pascal Albanese, quando già Sofiya era scomparsa, durante il quale lui gli avrebbe dato l’impressione di non essere del tutto al corrente della vita sentimentale della donna (complicata e intrecciata con quella di diversi uomini facoltosi). C’è poi il giallo della lettera anonima giunta al programma in cui si legge: “Girava la voce di incontri, cene, in una dimora nella zona dell’Asolano messa a disposizione da un noto industriale, dove dirigenti della banca erano soliti partecipare alla presenza di alcune belle accompagnatrici”. Forse “la signora Sofiya Melnyk era a conoscenza di cose che magari aveva capito o che, in chissà quale occasione, aveva potuto sentire …”.

donna scomparsa a cornuda

Sofiya Melnyk e Pascal Albanese

Tra i nomi degli uomini che frequentavano Sofiya vi sarebbe anche quello di un politico romano, forse anch’egli amante della ucraina. La presenza dell’uomo misterioso è stata inoltre evidenziata da Placido Maugeri, il radiologo amante della Melnyk che, come riporta Il Gazzettino, gli avrebbe in più occasioni parlato di quell’uomo chiamandolo “Il romano”.

 Potrebbe interessarti anche: Sofiya Melnyk amanti news: Pascal sapeva tutto e “non l’ha uccisa lui”

Prof arriva primo al concorso, ma finisce a consegnare le pizze

Alessia Marcuzzi età, altezza, peso, figli, marito: tutto sulla conduttrice de Le Iene 2018