in ,

Sole del week-end: come proteggere la pelle

L’estate è sempre più vicina, il week-end più caldo di primavera è finalmente arrivato ed il sole regna sovrano. Bisogna ricordarsi della pelle, per prendersene cura basta davvero poco. Non dimentichiamocelo.

creme solari

Si parte facendo grandi pulizie, Magda Belmontesi, dermatologa, consiglia “L’ideale è fare uno scrub corpo almeno 48 ore prima dell’esposizione per eliminare le cellule morte e permettere alla pelle non solo di abbronzarsi meglio e in modo più omogeneo, ma anche e soprattutto di -respirare- a pieno regime. Così da risultare più ossigenata, addirittura colorita.”

La melanina. La pelle si espone al sole e direttamente scattano i meccanismi di protezione come l’aumento di produzione della melanina oppure l’ispessimento della cute; si mettono in funzione sempre quando ci si espone al sole. Le lampade o le sedute di self-tan-spray fanno si che si verifichi un accumulo di melanina e di radiazioni, notevolmente maggiori rispetto all’esposizione in spiaggia.

La sera è consigliata una crema ristrutturante, oppure riparatrice. Dopo l’esposizione al sole è meglio usare un bagno doccia dopo sole che calma i rossori, magari con estratti vegetali. Anche in città si devono usare delle creme protettive, con spf 45. I capelli? Hanno bisogno anche loro di protezione, via libera alle creme riparatrici che idratano.

Un sabato di Serie A con vista Europa

La nuova opzione di Uber

Dall’applicazione Uber nasce UberPop per il car sharing